Primo turno di Wimbledon, Gianluca Mager batte Juan Londero: ecco il prossimo avversario dell’azzurro.

(Adam Pretty/Getty Images)

Sono giornate difficili per Wimbledon, il torneo sull’erba più noto e importante al mondo: la pioggia sta ritardando in ogni modo il programma e dunque sono diverse ancora le partite del primo turno che devono disputarsi. Tra quelle che si sono concluse, c’è quella tra Matteo Berrettini e l’esperto argentino Guido Pella, vinta dall’azzurro per tre set a uno, con l’ultimo set che è stato addirittura chiuso a zero.

Leggi anche —> Gianluca Mager, chi è il tennista italiano: età, carriera, foto

Stacca il biglietto per il secondo turno anche Gianluca Mager, sanremese classe 1994 e numero 77 al mondo. Il tennista vanta quattro trofei Challenger e quattro titoli Futures. Come miglior risultato nel ranking, ha raggiunto la posizione ATP n° 77 il 24 febbraio 2020. In questo momento ha eguagliato la sua miglior prestazione nel ranking e punta a migliorarla.

Leggi anche –> Federico Gaio, chi è il tennista italiano: età, carriera, foto

Mager batte Londero a Wimbledon: nel secondo turno il prossimo avversario

(Paolo Bruno/Getty Images)

Nel palmares di Gianluca Mager, una sola finale ATP, disputata il 23 febbraio 2020 sulla terra rossa di Rio de Janeiro, nella fattispecie un ATP 500, perdendo contro Cristian Garín per due set a zero. Una finale combattuta, con un tie-break che alla fine è risultato decisivo. Oggi per il sanremese, il primo turno di Wimbledon prevedeva la sfida contro l’argentino classe 1993, Juan Londero, numero 129 del ranking ATP.

Due ore e 39 di battaglia, con il primo set deciso al tiebreak e il secondo che non ha storia, tanto che Mager si impone sei a zero. Quindi l’azzurro concede il quarto set all’avversario e vince un tiratissimo quarto set durato una cinquantina di minuti. Adesso per l’azzurro c’è una nuova sfida che lo attende. Dovrà affrontare il vincente della sfida che vede di fronte l’australiano Nick Kyrgios, numero 60 al mondo, e il giovane francese Ugo Humbert, che invece occupa la posizione numero 25.