Calcio in lutto: morto l’allenatore Giuliano Zoratti, friulano doc

0
863

Il calcio dilettantistico e non solo in lutto: morto l’allenatore Giuliano Zoratti, friulano doc, portò la Reggina in Serie B.

(screenshot video)

Si è spento oggi nella sua Udine l’allenatore di lungo corso Giuliano Zoratti, il quale nella sua lunga carriera ha cambiato davvero molte panchine. Classe 1947, si è spento a 74 anni. Aveva esordito come calciatore nella seconda metà degli anni Sessanta, vestendo nella stagione 1966-1967 la maglia dell’Udinese. Successivamente era passato alla Pro Gorizia.

Leggi anche –> Coppa Italia, Rai battuta: partite su Mediaset per i prossimi 3 anni

Sfortunata fu la sua carriera da calciatore, terminata a soli 28 anni: successivamente proprio col Gorizia ha iniziato a sedere sulla panchina, nelle vesti di vice allenatore. Entrato a far parte dello staff dell’allenatore dell’Udinese Massimo Giacomini, ne divenne il suo vice. Per tale ragione per un decennio ha avuto esperienze in Serie A e B.

Leggi anche –> Euro 2020, Francia eliminata “per colpa dell’astinenza”

Dalle prime panchine ai successi di Giuliano Zoratti

Dopo l’Udinese, ha accompagnato Giacomini nelle esperienze al Milan, Torino, Napoli, Triestina e Perugia, fino a quanto non viene ingaggiato come allenatore dalla Pro Vercelli. Ha quindi allenato a lungo in Serie C, l’attuale Lega Pro, ottenendo anche qualche risultato importante. In particolare, nella stagione 1994-1995 portò la Reggina alla promozione in B e fece dunque il suo esordio come allenatore della serie cadetta. Non andò benissimo e venne esonerato a nove giornate dal termine.

Dopo quella dell’Udinese, arrivarono anche altre esperienze importanti con Avellino, Juve Stabia, Alessandria e Novara. Ma fu con i dilettanti dell’Itala San Marco che ha vissuto gli anni migliori: arrivato nel 2006, ottenne la promozione in Lega Pro e quindi due salvezze consecutive. Nel suo palmares, anche tre campionati di Eccellenza vinti, due dei quali con il Monfalcone. Ha concluso la sua carriera da allenatore con l’Itala San Marco, diventata nel frattempo Itala San Marco Gradisca.