Raffaella Carrà, il saluto e le lacrime di Roma: feretro in Campidoglio

0
247

Il corteo funebre ha commosso Roma con tanta gente comune che ha voluto salutare la diva Raffaella Carrà scomparsa poche ore fa

Raffaella Carrà

L’ultimo saluto alla diva Raffaella Carrà con il corteo funebre che ha commosso le strade di Roma. La gente comune ha invaso le strade con il feretro che è stato trasportato in Campidoglio vereso le 17,30. Ad accoglierla era presente anche la sindaca di Roma Virginia Raggi: la notizia della scomparsa della showgirl ha sconvolto tutt’Italia con il suo compagno di sempre, Sergio Iapino, che l’ha accompagnata ancora una volta insieme ai familiari. La camera ardente resterà così aperta fino a venerdì alle 12 per l’ultimo saluto alla regina della tv. Subito dopo ci sarà la funzione religiosa nella chiesa di Santa Maria in Ara Coeli, sempre in piazza del Campidoglio: dopo il funerale la salma verrà cremata proprio come lei aveva richiesto.

Leggi anche –> Reazione a catena non va in onda, la decisione della Rai

Leggi anche –> Raffaella Carrà, l’ultimo omaggio: “Salutiamola venerdì alle 12”

Raffaella Carrà, le varie tappe a Roma: il lungo percorso del corteo

La Carrà è stata per una vita un punto di riferimento per il panorama televisivo con tanti ricordi collezionati in Rai. Il corteo è partito dalla sua abitazione alle 16 in via Nemea 21 con il primo stop all’Auditorium Rai del Foro Italico di Piazza de Bosis, il luogo storico delle puntate di ‘Carramba!’, che ha riscosso un successo enorme tra 1995 e il 2008: le lacrime di Milly Carlucci hanno accompagnato la prima tappa. Successivamente il corteo è stato presente in via Teulada 66, proprio dove ci sono gli studi del suo debutto al fianco di Lelio Luttazzi nel 1961 con la trasmissione ‘Tempo di danza’: qui ad accoglierla c’erano anche Bruno Vespa e Giancarlo Magalli.

Raffaella Carrà