Ernie Moss è morto: era il leggendario capocannoniere del Chesterfield

0
484

Lutto nel mondo del calcio inglese, Ernie Moss è morto: era il leggendario capocannoniere del Chesterfield.

Il Chesterfield FC ha annunciato che il loro capocannoniere Ernie Moss è morto all’età di 71 anni. L’ex calciatore ha collezionato oltre 450 presenze durante tre periodi diversi col club e ha segnato 192 gol. Ha anche giocato tra le altre per Lincoln, Doncaster, Scarborough e Mansfield in una carriera lunga 25 anni. Un altro lutto colpisce dunque il mondo del calcio inglese, dopo la morte di Paul Mariner.

Leggi anche –> Inghilterra in lutto prima della finale con l’Italia: morto Paul Mariner

A Ernie è stata diagnosticata la malattia di Pick, una forma di demenza, nel 2014 e il club con cui il calciatore ha a lungo militato ha celebrato diversi giorni di “Ernie Moss” per raccogliere fondi per enti di beneficenza contro la demenza. Cresciuto nel Chesterfield, il calciatore ha iniziato a giocare con la prima squadra nel 1968. Il suo ritiro dal mondo del calcio addirittura risale al 1992.

Leggi anche –> Sebastian, il figlio del pugile Chris Eubank, è morto a Dubai

Chi era Ernie Moss, leggendario bomber del Chesterfield

Era nato nel 1949, per cui aveva esordito nemmeno ventenne in prima squadra e si è ritirato che di anni ne aveva 43, vestendo la maglia del Kethering Town. Per diversi anni, dopo essersi ritirato dal mondo del calcio giocato, ha allenato diverse squadre. Diversi sono stati anche i traguardi raggiunti sia come calciatore che come allenatore. Ernie Moss lascia la moglie Jenny e le figlie Nikki e Sarah, insieme al genero Stu e ai nipoti Henry, Georgia, Erin, Finn e Callie.

Una dichiarazione del club ha dichiarato: “Ernie era una figura estremamente popolare che si divertiva a guardare le partite allo stadio della Tecnica con la sua famiglia fino a quando la sua salute non gli ha impedito di partecipare”. La nota poi prosegue, sottolineando la vicinanza alla famiglia del calciatore scomparso: “I nostri pensieri sono con la famiglia e gli amici di Ernie in questo momento difficile”.