Bus scoperto Italia, Selvaggia Lucarelli se la prende col ministro Speranza

0
88

Sta facendo discutere il caso del bus scoperto dell’Italia, Selvaggia Lucarelli se la prende col ministro Speranza.

(Claudio Villa/Getty Images)

La vittoria dell’Italia agli Europei, grazie al successo ai rigori al Wembley Stadium di Londra contro l’Inghilterra, si porta dietro degli strascichi polemici. Legati, questi ultimi, alla vicenda del bus della Nazionale scoperto che ha sfilato per le strade di Roma. Un momento di gioia condivisa, ma per molti inopportuno.

Leggi anche –> “Chiellini e Bonucci hanno imposto il bus scoperto, la festa era vietata”

Da un lato c’è stata la FIGC che ha voluto fortemente l’evento, tanto che lo ha organizzato e condiviso coi calciatori, dall’altro la prefettura che ha spiegato di aver negato l’autorizzazione. Un rimpallo di responsabilità, anzi si potrebbe dire, riascoltando le parole di alcuni azzurri, la volontà di rivendicare quanto accaduto.

Leggi anche –> Chiellini, perché l’Italia ha vinto? “Per il Kiricocho” | VIDEO

Le dure parole di Selvaggia Lucarelli sul bus scoperto dell’Italia campione

Chiellini guida la festa per Roma

Una vicenda che non è andata giù a Selvaggia Lucarelli: la blogger – attraverso il suo profilo Instagram – parla di “una farsa patetica, da cui nessuno esce campione”. Il prefetto Piantedosi ha spiegato che i più determinati erano Chiellini e Bonucci, i senatori della Nazionale, e a quel punto si è preferito prendere atto della situazione, evitando ulteriori problemi di ordine pubblico. Una dinamica che lo stesso Leo Bonucci sembra confermare. Così ne è nata una festa fuori controllo, in piena pandemia.

Ovviamente, se questa – così come i caroselli nella notte della vittoria e nei turni precedenti – possa aver fatto aumentare i contagi è prematuro dirlo. Quel che è certo è – secondo Selvaggia Lucarelli – che “nessun politico fiata, terrorizzato dall’impopolarità di una qualunque considerazione su calciatori o tifosi della Nazionale”. E tra i politici, uno in particolare viene messo sotto accusa: “Il ministro Speranza si finge morto”. L’uomo della linea dura, dunque, sembra essersi ammorbidito di fronte a quello che è avvenuto nelle scorse ore. Intanto la Lucarelli osserva che in altri contesti le regole ferree vanno rispettate.