“Chiellini e Bonucci hanno imposto il bus scoperto, la festa era vietata”

0
76

Dura presa di posizione dalla Prefettura di Roma, che denuncia l’atteggiamento della FIGC e dei calciatori simboli Chiellini e Bonucci.

Chiellini guida la festa per Roma
Chiellini guida la festa per Roma FOTO Getty Images

Giorgio Chiellini e compagni hanno fatto festa per le strade di Roma a bordo di un bus scoperto, nella giornata di lunedì 12 luglio 2021. La cosa ha suscitato grande entusiasmo all’indomani del successo agli Europei 2020, dopo la finale Italia Inghilterra.

Leggi anche –> Aggiornamento WhatsApp, arriva una grossa update: le novità

C’erano migliaia di tifosi tutto intorno, cosa che però ha cozzato enormemente con le norme anti pandemia in vigore ormai da un anno e mezzo nel nostro Paese. E la cosa ha suscitato la protesta da parte del Prefetto di Roma, Matteo Piantedosi. Lo stesso ha affermato come il tutto sia da ricondurre “ad una decisione presa da Bonucci e Chiellini”.

Fatto sta che ci sono stati assembramenti vietati, in seguito ai quali già nei prossimi giorni sarà lecito aspettarsi un aumento dei contagi, in particolar modo a causa della variante Delta. E tra l’altro in un periodo nel corso del quale già l’andamento della pandemia appare, seppure in lieve, risalita.

Il Prefetto di Roma conferma come la sfilata per le strade della Capitale non fosse autorizzata da alcun organo ufficiale di governo. Anzi, il permesso era stato negato. Piantedosi parla di “accordi con la FIGC non rispettati” ed è consapevole che potrebbero esserci delle conseguenze per la salute pubblica.

Leggi anche –> Belen Rodriguez, intero piano riservato per il parto: quante critiche

Chiellini e Bonucci avrebbero spinto per il bus scoperto

C’era anche stata una riunione venerdì 9 luglio per stilare un piano d’azione in caso di vittoria dell’Italia agli Europei. Un qualcosa per programmare una festa in totale sicurezza e della quale erano stati informati il ministro dell’Interno, Luciana Lamorgese, ed il capo della polizia, Lamberto Giannini, oltre alla stessa FIGC.

“La Federazione aveva richiesto il classico bus a tetto scoperto, ma abbiamo spiegato come non fosse possibile e perché non potevamo autorizzare la cosa, per la tutela della salute pubblica”

La FIGC avrebbe poi proposto l’installazione di una pedana a piazza del Popolo, obbligando i tifosi presenti ad indossare le mascherine e concentrando la folla in un unico posto. Questo lunedì mattina, mentre nel pomeriggio però dalla stessa era arrivata una nuova richiesta per il bus, anche perché la pedana non risultava installata.

Leggi anche –> Chiellini, perché l’Italia ha vinto? “Per il Kiricocho” | VIDEO

La delusione del Prefetto: “La prossima volta tratteremo coi calciatori”

Il Prefetto aggiunge:

“Pensavamo che dopo l’incontro con Mattarella gli azzurri sarebbero stati davanti a Palazzo Chigi, spostandosi poi su un autobus coperto. Invece il mezzo era scoperto e per giunta con scritte appositamente dedicate alla vittoria degli Europei”

Ed ancora:

“Dalla FIGC è giunta la spiegazione di come i calciatori volessero fortemente fare festa sul bus senza copertura, rappresentati da Bonucci e Chiellini. Ormai c’era tantissima folla in strada, vietare avrebbe potuto creare problemi di ordine pubblico”

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Il Prefetto parla di mancanza di rispetto dimostrata dalla FIGC, sia per le istituzioni e le forze dell’ordine che per le norme di sicurezza.

“Speriamo di vincere anche i Mondiali, l’anno prossimo. Ma in quel caso poi tratteremo con i giocatori direttamente su come fare festa”

FOTO Getty Images