Morte Davide Bristot: un medico indagato per omicidio colposo

0
262

Il dramma della morte del giovane talento della pallavolo Davide Bristot: un medico indagato per omicidio colposo.

(foto dai social)

Lo ha trovato morto in casa sua madre, Davide Bristot, giovanissimo figlio dell’ex giocatore di pallavolo, Paolo. Il ragazzo, 18 anni appena, due giorni fa è venuto a mancare. La sua mamma lo ha rinvenuto ai piedi del letto della sua cameretta, mercoledì mattina. I sintomi che il ragazzo accusava nelle ore antecedenti erano mal di testa e vomito.

Leggi anche –> Libero De Rienzo, morto a 44 anni l’attore: come è successo

Così, aveva deciso di correre ai ripari e si era recato al Pronto soccorso dell’ospedale di Belluno. Qui però a quanto pare lo avrebbero visitato e poi rimandato a casa. Secondo i suoi cari, si sarebbero limitati ad alcuni test clinici e a una flebo prima di dire che era tutto ok e che il ragazzo poteva tornare tranquillamente a casa. Nel giro di poche ore il decesso.

Leggi anche –> Davide Bristot, figlio del giocatore di volley Paolo, muore a 18 anni

Cosa è accaduto a Davide Bristot: c’è un indagato per omicidio colposo

Adesso però occorrerà vederci chiaro sulla morte di questo ragazzo, che ha anche un altro fratello, Alessandro, nazionale italiano di volley nell’Under 17. Quest’ultimo sta disputando l’Europeo di categoria e ha dovuto rapidamente tornare in Italia. Sul corpo di Davide Bristot è stata predisposta l’autopsia, ma le indagini già sono arrivate a un primo punto fermo. Infatti, il pubblico ministero ha iscritto nel registro degli indagati uno dei medici del pronto soccorso.

Stando a quando si apprende, al momento l’ipotesi di reato è quella di omicidio colposo per colpa medica. Ma nuovi indagati, sempre stando alle informazioni che emergono, potrebbero arrivare nei prossimi giorni. Anche l’Assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin, su esplicita richiesta del presidente Luca Zaia, l’Assessore alla Sanità, Manuela Lanzarin ha attivato il servizio ispettivo regionale presso l’ospedale di Belluno. Nessuna correlazione emerge con la vaccinazione del ragazzo, avvenuta oltre un mese fa. Intanto, a Sedico, il paese del giovane, c’è sconcerto per l’accaduto.