Olimpiadi di Tokyo: nuovi casi di Covid, i big costretti al ritiro

0
312

Caos sulle Olimpiadi di Tokyo: nuovi casi di Covid, i big costretti al ritiro dopo essere risultati positivi, ecco alcuni nomi.

(Carl Court/Getty Images)

Rimandate lo scorso anno, le Olimpiadi di Tokyo sono nel caos anche quest’anno, a causa dei casi di Covid emersi nelle ultime ore. Tra questi, ci sono anche dei big dello sport a livello internazionale. La tiratrice del Team britannico Amber Hill ha dichiarato di essere “assolutamente devastata” per aver dovuto ritirarsi dai Giochi Olimpici dopo essere risultata positiva al Coronavirus prima della sua partenza per Tokyo.

Leggi anche —> Olimpiadi di Tokyo a rischio cancellazione: troppi casi Covid-19

La 23enne è la tiratrice di skeet femminile più quotata al mondo ed era stata suggerita per finire almeno sul podio in questi Giochi, che inizieranno ufficialmente venerdì. La British Olympic Association ha rivelato che non verrà inviata alcuna sostituzione al suo posto. “Non ci sono parole per descrivere come mi sento in questo momento”, ha detto Hill, che ha raggiunto la finale della sua disciplina a Rio 2016. L’atleta è asintomatica.

Leggi anche —> Jannik Sinner rinuncia alle Olimpiadi: bufera sul tennista

Nuovi casi di Covid: le Olimpiadi di Tokyo sono nel caos

(Yuichi Yamazaki/Getty Images)

La Hill si unisce alla coppia di tennis Johanna Konta e Dan Evans nell’essere costretta a saltare i Giochi, entrambi hanno annunciato i loro test positivi la scorsa settimana. Invece altri sei atleti britannici sono in autoisolamento. Amber Hill non è però l’unica favorita per la medaglia a dover rinunciare. Il russo Ilya Borodin è risultato positivo per COVID-19 durante l’allenamento finale della squadra a Vladivostok. Ha solo 18 anni, è Campione d’Europa 2020 dei 400 m misti individuali maschili e detentore del record del mondo juniores.

A Budapest, il suo 4:10.02 è stato il miglior tempo di tutta la vita. Quella nuotata lo colloca al sesto posto nel mondo nel 2021 e lo ha reso il settimo tempo in vista delle Olimpiadi. Borodin, nonostante la sua giovane età, ha il 16° miglior risultato di tutti i tempi sulla distanza. Infine, il giocatore di beach volley maschile olimpico statunitense Taylor Crabb è risultato positivo al test per Covid-19, per cui anche lui rinuncerà a Tokyo 2021. Lui e Jake Gibb avrebbero dovuto esordire il 25 luglio contro gli azzurri Carambulá ed Enrico Rossi.