Britney Spears, la cantante contro il padre: al via le pratiche

0
228

Battaglia legale della popstar Britney Spears, la cantante contro il padre: al via le pratiche per rimuovere la sua tutela.

(screenshot video)

Il nuovo avvocato di Britney Spears, Mathew Rosengart, ha presentato lunedì una petizione alla Corte Superiore di Los Angeles affinché un consulente finanziario sostituisca il padre della cantante nel controllo delle finanze. Si tratta della prima vera svolta riguardante il lungo braccio di ferro tra genitore e figlia. La nomina del contabile annullerebbe i poteri che il padre di Britney, Jamie Spears, ha sull’artista.

Leggi anche –> Britney Spears non ci sta, spara a zero in tribunale contro il padre: il motivo

Gli aspetti medici e personali della sua tutela legale sono stati supervisionati dal giudice Jody Montgomery per più di due anni. Inoltre, l’avvocato ha anche consegnato rapporti favorevoli alla fine della tutela legale che controlla la vita di Britney da più di 13 anni. La cantante ha parlato con il giudice della Corte Superiore di Los Angeles, ma questo non ha cambiato le cose.

Leggi anche –> Britney Spears, la verità della sorella: situazione impossibile

La battaglia legale di Britney Spears contro suo padre Jamie

britney spears

Per tale ragione, quanto sta avvenendo in queste ore è un primo e davvero importante passaggio. “Potrebbe venire un momento in cui alla Corte sarà chiesto di valutare se la tutela debba essere interrotta nella sua interezza e se, oltre a privare sua figlia della sua dignità, autonomia e alcune libertà fondamentali, il signor Spears sia anche colpevole di appropriazione indebita, danni o altra azione legale contro di lui”, indica uno dei documenti ottenuti dal quotidiano The Hollywood Reporter, riguardanti il processo.

Per ora, il rappresentante di Britney ha chiesto che le sue finanze siano controllate da Jason Rubin, un esperto di contabilità forense specializzato nella gestione di “portafogli fiduciari complessi” e con esperienza “in controversie finanziarie per abusi sugli anziani”. Allo stesso modo, l’avvocato ha chiesto che l’autorità per autorizzare Britney ad assumere nuovi lavori – come spettacoli televisivi, concerti o registrazioni – spetti a Rubin e non al padre. Negli Usa, esiste un vasto movimento di opinione che si chiama Free Britney e chiede appunto autonomia per la cantante.

Britney Spears