Morgan, nuova a sfida a Ballando con le Stelle: “Lo faccio per le mie figlie”

0
179

L’artista italiano, Morgan, sarà protagonista a Ballando con le Stelle nella prossima stagione: tutta la verità con i tanti problemi

Morgan

Finora non c’era stata l’ufficialità, ora Morgan ha confermato la sua partecipazione alla prossima edizione di Ballando con le Stelle sempre con mille polemiche.  L’artista italiano sarà uno dei concorrenti dello show del sabato sera su Rai1 con la conduttrice Milly Carlucci. Al settimanale Chi ha scritto una lettera idealmente destinata alla Ventura: “Carissima Simona Ventura, io non solo mi ritengo totalmente fuori dal mio contesto naturale, ma di essere inappropriato in quel ruolo. Però, quello che invece è appropriato, è che si tratta di lavoro”.

Leggi anche –> Ballando con le Stelle, primo colpo: Morgan tra i concorrenti

Poi ha aggiunto: “E io, che sono un uomo di cultura, con tre figlie, che ha voglia di vivere, che ha lavorato tanto ma vive una dimensione che prende il nome di ‘mobbing’ sono costretto a farlo”. Per lui sarà n’occasione per dimenticare i tanti problemi che dovrà affrontare nella vita di tutti i giorni.

Morgan, dalle accuse di stalking ai problemi con le figlie

Così l’ex frontman dei Bluvertigo ha svelato il suo motivo: “Sono uno dei più grandi conoscitori della canzone italiana. Se fanno programmi con questi temi la Rai non lo affida a me, ma a persone con meno competenze ed esperienza. Ho fatto sette edizioni di X Factor vincendone cinque e trovandomi nel Guinness dei primati perché sono il più grande talent scout del mondo.  Se non lavoro, così mi portano via la casa, mi pignorano i concerti, mi denunciano perché non pago gli alimenti alle figlie?.

Leggi anche –> Morgan, la richiesta di aiuto: “Una donna mi vuole morto” FOTO

Infine, lo stesso cantante ha rivelato: “A Ballando con le stelle farò imparare a parlare italiano alle persone, almeno. E poi magari qualche balletto riuscito potrei anche realizzarlo. Ma soprattutto farò cultura, che è il mio ambito. Infatti, dove oggi mettono Stefano Bollani, Brunori Sas, Manuel Agnelli o Enrico Ruggeri, sono tutti posti che occupano al posto mio. Intanto io insegno all’università la storia della musica”.

Morgan