Sosia di Kim Kardashian arrestata in flagrante: “Colta sul fatto”

0
162

Finisce in manette una donna che è molto somigliante alla celebre Kim Kardashian. Grave il reato della quale si è resa responsabile.

Arrestata sosia di Kim Kardashian
Arrestata sosia di Kim Kardashian Foto dal web

Si spacciava per Kim Kardashian e questa sua somiglianza con la influencer più potente del pianeta lei la sfruttava anche per scopi illeciti. Come il traffico di droga. Proprio per questo motivo una 30enne sosia della ex moglie di Kanye West è finita in manette all’aeroporto di Heatrow, a Londra.

Leggi anche –> Diletta Leotta non ha più l’anello: addio a Can Yaman, la verità

La donna aveva con sé cinque valigie cariche di denaro in contante, per la bellezza di 5 milioni di sterline. Che al cambio equivalgono a circa 6 milioni di euro. Lei si chiama Tara Hanlon ed ora è nei guai.

Per cercare di non farsi scoprire e di eludere i controlli, i soldi erano tenuti sottovuoto ed erano state ricoperte di caffè. Le manetta sono scattate mentre la controfigura di Kim Kardashian stava provando a volare in direzione di Dubai.

Tra l’altro non era nemmeno la prima volta che lei faceva qualcosa del genere. Già nel corso dell’estate di luglio ed agosto lei aveva contrabbandato denaro sporco, guadagnando 3mila sterline per ogni viaggio compiuto. In totale aveva fatto circolare 3,5 mln di sterline.

Leggi anche –> Assalita dallo sciame di api: nota attrice grave in ospedale

La sosia di Kim Kardashian ammette tutto: condannata

Avvenne a luglio ed agosto del 2020, con questa attività che aveva tamponato in qualche modo la perdita del lavoro subita nel marzo precedente. La cosa era decisamente allettante, dal momento che includeva anche una sorta di lunga vacanza al sole di Dubai.

Leggi anche –> Uccisa dal padre a 17 anni: lo aveva denunciato per abusi sessuali

E di questo la Hanlon si era anche vantata con alcuni amici, dicendosi raggiante per i facili guadagni conseguiti dalla sua attività da corriere di soldi riciclati.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Purtroppo per lei un funzionario doganale l’ha scoperta, mettendola alle strette ed ottenendo una piena confessione. Adesso la 30enne ha anche ricevuto già una pena detentiva di quasi 3 anni di reclusione.

Foto dal web