Come tingere i tessuti con la lavatrice e in modo naturale

0
75

Tingere i tessuti comodamente a casa vostra è possibile e si può fare in modo naturale: ecco come.

L’arte della tinteggiatura dei vestiti è antica ma oggi è possibile tingere i tessuti anche comodamente da casa, senza utilizzare prodotti chimici dannosi per la salute e per l’ambiente ma in modo del tutto naturale. Avete un bel vestito che vorreste tanto mettere ma il colore non vi convince? Una maglietta bianca noiosa che vorreste trasformare in un capo di abbigliamento originale e alla moda? Oggi è possibile con pochi semplicissimi ingredienti e passaggi. Ecco come fare.

Tingere i tessuti con la lavatrice e in modo naturale

Se volete tingere il vostro tessuto usando la lavatrice, procuratevi il necessario: due pacchi di sale grosso, un fissatore di colore e una colorazione della nuance che preferite, prefribilmente marca Dylon o Coloreria Italiana, che sono i due brand più di qualità sul campo. Versate la tintura nel tamburo della vostra lavatrice e aggiungete il sale: un chilo di sale per un sacchetto di tintura. Posizionate il tessuto da tingere nella lavatrice e regolatela su 40°. Una volta terminato il ciclo della lavatrice, lavate il vostro capo colorato con il detersivo che usate di solito, sempre a 40° circa e lasciatelo asciugare senza esporlo al sole.

Leggi anche–>Mal di testa: come curarlo in modo naturale senza medicinali

Ricordate di calcolare il risultato del colore in caso partiste da un indumento già colorato e voleste ottenere una colorazione diversa e non dimenticate che non si possono tingere tessuti acrilici, acetati, poliestere e, in generali, indumenti in plastica o chimici. Se, invece, volete tingere i vostri vestiti in modo completamente naturale i metodi sono davvero tanti: a partire dai fondi del caffè, che coloreranno di marrone, ma non solo!

Leggi anche–>Olio di cocco: benefici, poteri e come sfruttarli

Se volete un colore nero o grigio potete usare le carrube, il mirtillo e le more per il blu, la barbabietola rossa per il magenta, la curcuma e lo zafferano per il giallo, le foglie di edera per il verde, fragole, amarene e petali di rosa rossa per il rosa, curry per l’arancione e bacche di sambuco per il viola e il lilla. Non occorre nemmeno usare la lavatrice, in questo caso: basterà infatti immergere il capo per un’ora in una soluzione di sale o di aceto, a seconda del colore che avete scelto (sale per bacche e frutti, aceto per erba, fiori e foglie) e fare bollire. All’interno di un’altra pentola, posizione un cucchiaio di sale, il vostro indumento e il colorante naturale che avete scelto. In meno di due orette il colore sarà pronto! Vi basterà sciacquarlo in acqua fredda e ad asciugare.