Bonus Terme, 200 euro per tutti: come funziona e quando si può utilizzare

0
203

Bonus terme per tutti: quando arriva e dove trovare le strutture. L’incentivo è rivolto a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia

Foto getty images

 

Il bonus terme è in dirittura d’arrivo. Un nuovo provvedimento statale per incentivare uno dei settori più colpiti dalla pandemia. Il ministero dello sviluppo economico ha sbloccato i fondi per una iniziativa presa dal precedente governo che prevedeva, per l’appunto, il bonus terme. Di cosa si tratta? Ai cittadini spetterà un bonus fino a 200 euro e senza limiti Isee per utilizzare i servizi termali presso un elenco di strutture definite. L’elenco delle strutture accreditate sarà reso pubblico dal ministero dello sviluppo economico e da Invitalia. Per l’iniziativa sono stati investiti 53 milioni di euro da parte dello Stato. Per quando riguarda la tempistica, stando alle previsioni, il bonus dovrebbe essere disponibile per gli italiani verso il mese di ottobre.

Bonus terme, 200 euro per tutti

Ecco il passaggio del ministero dello sviluppo economico in merito: “Il Bonus Terme si rivolge a tutti i cittadini maggiorenni residenti in Italia, senza limiti di Isee e senza limiti legati al nucleo. Ciascun cittadino potrà usufruire di un solo bonus, che consiste in uno sconto del 100% sul prezzo d’acquisto dei servizi termali prescelti, fino a un massimo di 200,00 euro”.

Leggi anche > Viaggi e vacanze, boom di voli a 12 euro

Intanto il Codacons si è detto contrario perchè i fondi sono così limitati da poterne beneficiare soltanto una percentuale minima di cittadini. Si calcola che solo 265mila persone circa potranno accedere al bonus.

Leggi anche > Cashback sospeso, chi vuole eliminarlo del tutto

Per questo motivo il Codacons auspicava il riferimento al reddito Isee: “Così anche chi non ha alcuna difficoltà economica potrà avvalersi del sussidio per godere di giorni di vacanza alle terme o momenti di relax, a danno della collettività che finanzia il Bonus”, ha aggiunto l’associazione in una nota.

Foto Getty images