Dopo la malattia Charlene di Monaco resta in Sudafrica: come sta davvero

0
353

Dietro la malattia di Charlene di Monaco si nasconderebbe la sua volontà di divorziare dal marito, il principe Alberto, per i suoi tradimenti

(Getty Images)

Continuano a rincorrersi le voci, le indiscrezioni e i retroscena sulle condizioni di salute di Charlene di Monaco, da mesi in esilio volontario in Sudafrica che da molti viene interpretato come una strategia propedeutica al divorzio. A fare chiarezza sul mistero della “principessa malata” è stato Roberto Alessi, Direttore di “Novella2000”, che, intervenuto a “Morning News”, programma mattutino di Canale 5, ha prima confermato la fuga dell’ex campionessa di nuoto alla vigilia delle nozze, poi ha lanciato una stoccata al principe Alberto:

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Charlene di Monaco, divorzio imminente con Alberto: spunta tutta la verità

“E’ una storia che non mi piace dal punto di vista familiare, Charlene è una donna molto allegra e socievole, me l’ha detto Rosolino che ha gareggiato con lei alle Olimpiadi. Adesso pare che stia male. Beh, il marito aveva il dovere di stare accanto alla moglie, invece lo annuncia e basta. Dice solo che presto andrà a trovarla in Sudafrica, però diciamo la verità: non è che deve stare a casa a fare la minestrina, ha tate e un intero staff a Palazzo che si possono occupare dei figli. Riesce ad andare a Tokyo, e bene ha fatto perché membro del CIO, e non va a Città del Capo? Non è che ci deve andare con la metropolitana, ha l’aereo di Stato”.

Charlene di Monaco, i tradimenti del marito alla base del divorzio

Dunque, il prolungato soggiorno nella sua terra natia ufficialmente per le precarie condizioni di salute, tre operazioni chirurgiche in tre mesi per un’infezione otorinolaringoiatrica contratta proprio nel suo Paese natale dove si era recata per una campagna a tutela dei rinoceronti in via di estinzione a causa dei bracconieri, nasconderebbe la volontà della principessa di dire addio al consorte per i suoi continui tradimenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE –> Eleonora Daniele, il compleanno speciale: quest’anno lo passa così

E se il principe Guglielmo Giovannelli Marconi ha descritto la Wittstock, conosciuta anni fa a un ballo di beneficenza a Monte Carlo, come una donna dinamica, sportiva, simpatica, amante della vita reale ma costretta a vivere in una gabbia dorata, a confermare l’indiscrezione secondo la quale dietro la fuga di Charlene da “Palais Princier” sulla Rocca di Monte Carlo non si celerebbe la soffocante etichetta di Corte bensì i tradimenti del marito è stata la giornalista Candida Morvillo: “Ha sofferto i tradimenti di Alberto come Diana pativa quelli di Carlo. Il suo dover chiudere gli occhi e nascondere polvere sotto il tappeto alla fine l’ha stancata. Su “Paris Match, il suo biografo ha detto chiaramente che soffre molto i tradimenti del marito più dell’etichetta di Corte. Si è intristita per questo motivo. Quando non c’è amore, non c’è gabbia dorata che tenga. L’hanno trasformata in una clone di Grace Kelly (madre del principe Alberto, ndr), ma non era la sua indole”.