Lo scrub elimina l’abbronzatura? Rispondiamo una volta per tutte

0
26

Scrub, peeling e gommage tolgono l’abbronzatura? Proviamo a capire finalmente come stanno veramente le cose.

scrub viso
Foto da Canva

Chiunque ami prendersi cura della propria bellezza sa bene come uno step fondamentale sia l’esfoliazione.

Attraverso questo procedimento si eliminano impurità e cellule morte, così che la pelle possa ossigenarsi e migliorarsi, apparendo più luminosa, più sana e anche meglio capace di assorbire i principi attivi derivanti dalla quotidiana applicazione di cosmetici.

Il consiglio generalmente è di effettuare uno scrub almeno una volta a settimana ma esistono poi anche procedure alternative come peeling e gommage.

Il peeling è un’esfoliazione chimica che si effettua con prodotti che contengono acido lattico o glicolico, acido mandelico o salicilico. Agisce più in profondità rispetto allo scrub che è invece un’esfoliazione meccanica attuata attraverso la presenza di granuli abrasivi più o meno grandi e più o meno resistenti. Il gommage è estremamente simile se non fosse per l’aggiunta di una componente oleosa che lo rende l’alternativa più delicata.

Durante l’anno si tratta di tecniche che utilizziamo con grandissima efficacia ma poi arriva l’estate e qualcosa ci frena. Non è che lo scrub ci toglie l’abbronzatura?

La domanda sorge spontanea non appena le temperature iniziano a salire e noi oggi proviamo a rispondere una volta per tutte.

LEGGI ANCHE –> ALIMENTAZIONE E ABBRONZATURA: COSA MANGIARE PER UNA TINTARELLA PERFETTA

Perché lo scrub non elimina l’abbronzatura

scrub
Foto da Canva

La verità è che esfoliare la pelle durante l’esposizione al sole aiuta notevolmente l’abbronzatura: all’inizio potrebbe sembrare che un po’ di colore venga meno ma non solo lo si riprenderà con estrema velocità ma il colorito apparirà anche più uniforme, luminoso e genuino. Tutto però a patto di scegliere il giusto metodo di escoriazione.

Escludiamo subito il peeling per non incorrere in problemi di fotosensibilizzazione legate all’uso degli acidi.

Restano dunque scrub e gommage. Evitiamo innanzitutto di utilizzarli subito prima o subito dopo l’esposizione al sole, si rischierebbero macchie o irritazione. Lasciamo alla pelle un po’ di tempo per riprendersi e procediamo poi con delicatezza.

Prediligiamo dunque prodotti naturali, con granuli fini e poco aggressivi, da utilizzare circa ogni dieci giorni, in particolare di ritorno dalle vacanze così da scongiurare anche il pericolo che l’abbronzatura poi vada via a chiazze.

Applichiamo scrub e gommage su pelle umida e massaggiamo delicatamente, risciacquiamo  e, prima che la pelle si asciughi totalmente applichiamo la nostra abituale crema idratante.

LEGGI ANCHE –> ABBRONZATURA, MITI DA SFATARE E LEGGENDE METROPOLITANE: TUTTA LA VERITÀ

Ecco allora che l’escoriazione ci lascerà una pelle luminosa e dal colorito sano e genuino: che cosa volere di più?