Sinonimo eterno di eleganza e stile. Riconosci la griffe da questo dettaglio?

0
42

Eternamente chic ed influente, la griffe che si cela dietro a questo dettaglio è qualcosa che va oltre il concetto di moda. Questo modello, infatti, racconta un pezzo di vita, una storia un mondo personale e affascinante. 

Riconosci la griffe chanel
Foto da Canva

Se non avete ancora capito di quale griffe stiamo parlando, vi raccontiamo la sua storia.  Quest’accessorio è nato negli anni Cinquanta ed è ancora tanto desiderato dalle fashion addicted e non.

Quando lo si indossa, al nostro outfit si aggiunge quel tocco di moderna femminilità, di cui la stilista è stata pioniera nella sua epoca. Quest’accessorio ha stravolto anche le abitudini delle donne di allora, che spesso si trovavano costrette a indossare capi e accessori di tendenza tremendamente scomodi.

Le donne invece, secondo la stilista, non dovevano invece rinunciare a muoversi liberamente, tenendo sempre almeno una delle due mani occupate. Avete capito di cosa si tratta?

LEGGI ANCHE –>  Regole moda per bambini: se le segui il successo dei tuoi piccoli è assicurato

Moda, significati e simboli: indovina la griffe

Chanel matelasse ciastyle.it
Foto da Stock Adobe

La stilista che ha firmato quest’accessorio era una donna pragmatica, concreta, che amava la praticità che non poteva prescindere dall’estetica. Questo accessorio è stato una creazione innovativa e che rifletteva la volontà della stilista di stravolgere le convenzioni.

La trapuntatura matelassé che contraddistingue questo accessorio è la riproduzione del motivo a rombi che si ritrova nell’ambiente equestre e delle coperte da sella che la stilista vedeva nelle scuderie.

Allora, avete capito di chi stiamo parlando? Ancora no? Allora vi sveliamo un altro indizio. La celebre catena dorata – che si intravede nella foto – è stata creata traendo ispirazione dai lunghi portachiavi e dai rosari delle suore, con cui la giovane stilista aveva convissuto. Così, seppe stravolgere anche il significato delle catene in un emblema di libertà.

chanel borsa
Foto da Stock Adobe

LEGGI ANCHE –>  Per il prossimo autunno-inverno l’accessorio must have è per tutti i fisici e tutte le tasche

Bravissime, ci siete. La griffe che si nasconde nella foto in alto è la borsetta 2.55 di Chanel, sulla quale compare anche il famosissimo logo, ovvero la doppia C in memoria di Arthur Capel, il più grande amore di Coco Chanel.

Lui era un giocatore di polo e un facoltoso industriale nel settore del carbone e rappresentante dell’alta borghesia inglese.

Capel – soprannominato dolcemente da Chanel con il nome – Boy – fu un punto di riferimento importante per la stilista più amata al mondo. Grazie al suo sostegno economico, Coco riuscì ad aprire il suo primo atelier in Rue Cambon 31, a Parigi, dove ancora adesso si trova la sede storica della Maison.