Trench coat, simbolo di eleganza: 3 regole di stile per indossarlo alla perfezione

0
234

Se adori il trench coat, forse non conosci queste 3 regole di stile: seguile per essere sempre elegante, chic e sexy da far paura!

trench coat
Foto da Canva e Pinterest

Lungo, corto, a doppio petto, alla francese, chi più ne ha più ne metta: il trench è uno dei cappotti autunnali e invernali più in voga in assoluto e da anni e anni gli stilisti lo ripropongono in chiave sofisticata, mai scontata e sempre molto trendy.

Unico nel suo genere, in grado di abbracciare diversi stili, offre bellezza e comodità, poiché perfetto in qualsiasi modello. Ma sapevate che il trench coat ha bisogno di alcune regole per essere indossato alla perfezione? Spesso si commettono alcuni errori che non conferirebbero giustizia al cappotto, per questo motivo oggi vogliamo svelarvi quelle essenziali da seguire ogni qualvolta si indossi il trench. Scopriamole insieme in questa guida illustrata

LEGGI ANCHE: Chiara Ferragni, top super minimal: pochi centimetri di stoffa ma sai quanto costano?

Le regole del trench coat perfetto: come rendere giustizia a un capo iconico che ha fatto la storia

Il trench coat, o semplicemente trench, è un capo d’abbigliamento che ha decisamente fatto la storia, femminile, confortevole, mai scontato e dal look fresco e per per nulla pesante.

cappotto azzurro
Foto da Pinterest

In realtà vediamo il primo modello creato proprio da Thomas Burberry, talmente apprezzato che l’esercito della prima guerra mondiale ne richiese diverse paia in gabardine, in grado di proteggere adeguatamente dalla pioggia.

Diverrà tuttavia un vero e proprio simbolo di moda grazie a Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany, quasi 40 anni dopo. Il trench è perfetto per qualsiasi occasione, ma sapevate che esistono regole ben precise per indossarlo? Vi presentiamo quelle più importanti in assoluto

LEGGI ANCHE: Ambra Angiolini ti ricordi come era? Il cambiamento è sconvolgente

  • Mai chiudere il trench: potrà sembrarvi strano, l’abbottonatura è sempre molto elaborata nel trench, tuttavia la regola vuole che non vada mai chiuso. Anzi, i bottoni dovrebbero essere sfoggiati quasi come gioielli! Non preoccupatevi però, perché in realtà questo cappotto, generalmente, presenta una cintura di stoffa, da avvolgere e annodare sulla parte frontale del corpo. Sarà proprio lei a comandare la chiusura del trench, altrimenti andremmo a perdere tutto il suo stile casual, risultando cementato.

    cipria
    Foto da Pinterest
  • Lungo-corto, corto-lungo: la seconda regola da seguire quando si indossa un trench è basarsi sulle misure. Nello specifico, se si usano gonne ampie, skirts a matita o sui generis, bisognerebbe indossarne uno appena poco più corto oppure più lungo. Evitare quelli che si fermano alla stessa lunghezza poiché potremmo ottenere l’effetto bambola. Con gli abiti lunghi invece dovremo preferirne uno della medesima lunghezza e mai eccessivamente oversize.

    trench lungo
    Foto da Pinterest
  • Ad ogni corpo il suo trench: nonostante il trench sia un cappotto molto versatile in termini di fisicità e vestibilità, bisogna prediligerne alcuni modelli specifici, in base alle forme che si possiedono. Ad esempio, chi ha un corpo a clessidra, quindi vita stretta e fianchi ben curvy, potrebbe optare per trench con colletti stretti e svasati sul finire. Chi invece vuole nascondere fianchi e gambe grosse potrebbe optare per quelli linear, non troppo sagomati e ancora, chi ha un look abbastanza dritto, con poche curve, potrebbe scegliere quelli più stretti sul busto e leggermente più ampi sui fianchi. Se si è molto alti, un taglio al ginocchio andrà benissimo, se si è bassini invece, un pantalone a palazzo, tacchi a decolleté e lunghezza sino ai piedi vi faranno apparire più slanciati!