Ricordi il secondo abito da sposa di Meghan Markle? Lo disegnò la nota stilista

0
69

Meghan Markle indossò il suo secondo abito da sposa catalizzando ancora di più l’attenzione di tutti. Come mai? L’ex principessa scelse un vestito molto semplice ma assolutamente rivoluzionario. Ricordate chi lo disegnò?

Fu chiaro sin da subito: quel vestito era destinato a diventare iconico. Bello, semplice, da sposa felice, il secondo vestito indossato da Meghan Markle per le nozze con il principe Harry ha ispirato addirittura un’intera collezione. Vediamolo nel dettaglio!

Meghan Markle
Fonte Getty Images

Per il secondo abito Meghan scelse ancora il colore bianco, adatto a una sposa, ma cambiò lo scollo del vestito. Si tratta di un halter dress che sale davanti e si annoda al collo, lasciando le spalle e le braccia nude. A completare il look, semplicemente perfetto, ordinato e adatto alla bellissima ex attrice, un paio di décolleté di Aquazzura.

L’abito indossato dall’ex reale ha ispirato tante donne. Dopo che Meghan Markle è apparsa sulle scale del Castello di Windsor con un abito lineare e minimal ma chic, realizzato appositamente per il party serale, in molte si sono rivolte alla stilista per avere qualcosa di simile.

Un desiderio spasmodico di vestirsi con abito minimal e dire addio al pomposo ha travolto vip e donne comuni. Ma chi è questa stilista che fu, letteralmente, sommersa di lavoro?

LEGGI ANCHE: IL CAPPOTTO AUTUNNO 2021 INDOSSATO DA MEGHAN MARKLE

Il secondo abito da sposa di Meghan Markle: lo ricordi? Scopri chi lo disegnò

Ma come mai quest’abito è diventato rivoluzionario? Cosa è accaduto dopo che la Duchessa aveva deciso di indossarlo?

Meghan Markle
Fonte Getty Image

Prima di lei, Amal Clooney, per la cerimonia civile officiata da Walter Veltroni il 24 settembre 2014 a Venezia, il grande evento che la rese la moglie di George Clooney, aveva optato per un completo crema con clutch della medesima stilista, con cappello abbinato e pump color crema.

Dopo l’abito realizzato per la futura Duchessa di Sussex, la stilista decise di realizzare una capsule collection con 46 repliche del vestito abito in crêpe di seta (in viscosa sostenibile) della consorte del Principe Harry: 23 abiti bianchi e 23 in nero.

La linea, “Made with love”, è interamente ispirata all’abito di Meghan Markle e ogni capo è realizzato in Italia in fabbriche in Puglia, Abruzzo e Marche, ognuna con una storia di artigianato e minuziosa artigianalità.

Avete capito allora di che stilista stiamo parlando? Se così non fosse lo scoprirete alla prossima pagina.

LEGGI ANCHE: Nessuna indossa il leopardato come lei: la riconosci?

Meghan Markle
Fonte Instagram

A realizzare il meraviglioso e candido abito indossato da Meghan Markle al suo party nuziale fu Stella McCartney, la stilista celebre per il suo occhio sempre attento alla sostenibilità e al rispetto del mondo animale. Fu tra le primissime designer ad aver bandito l’uso di pelle e pellicce nelle sue collezioni, adeguando la propria produzione sartoriale alla regole della moda sostenibile.

Anche la sua linea sposa, nata proprio da questo primo oramai sottarco abito, è dunque pienamente eco sostenibile.

“Essendo stata io stessa una sposa – ha dichiarato la stilista a Vogue – ed avendo realizzato abiti da sposa per alcune delle mie più care amiche, è qualcosa che mi appassiona molto. Vedo davvero come un grande privilegio per una stilista donna il vedere donne entrare nei nostri store e comprare il vestito più importante della loro vita. La casa di moda Stella McCartney rappresenta con semplicità la sposa e la sua personalità e ciò che vuole indossare anche al di là di quel giorno importante.”

Non c’è molto da aggiungere, possiamo solo dire che realmente con il secondo abito da sposa, quello con cui si aprono le danze e inizia il divertimento, Meghan Markle si è presentata come la principessa moderna dal background hollywoodiano, colei che poi ha portato scompiglio e rivoluzione a Buckingham Palace.