domenica, Dicembre 4, 2022

Louis Vuitton SS 22 Men, Virgil Abloh incanta tra simbologie e metafore

La SS 22 uomo Louis Vuitton dell’istrionico Virgil Abloh, scomparso da poco, ci accompagna in un viaggio catartico tra sogno e realtà

Eccezionalmente oggi vi parliamo di una collezione uomo, la SS 2022 Louis Vuitton, tra le ultime regalateci dal visionario Virgil Abloh prima della sua prematura scomparsa. E’ in onore di questo grande maestro che vi regaliamo qualcosa da lui ideata negli ultimi tempi.

ss 22 Loui Vuitton Men
Foto da Getty Images e da Instagram @louisvuitton e @sneakerfreakermag

La linea è stata presentata mediante un fashion film, prodotto da Abloh in collaborazione col regista Mahfuz Sultan e intitolato Amen Break. Tra sogno e realtà, il film affronta un momento storico dell’arte e della cultura nera, quello in cui hip hop ed elettronica si sono propagati in tutto il mondo.

LEGGI ANCHE: Borse firmate: ecco quelle in tendenza per l’inverno 2021/2022

Louis Vuitton SS 22 Men: quando la moda racconta una storia

Amen Break è la storia di padre e figlio che attraversano la dimensione onirica per trasmettere un messaggio all’umanità. Difatti, il film parla della storia di Lupe Fiasco, rapper che ha vissuto una vita difficile nel Southside di Chicago tra gli anni ’70 e ’80.

look lv men
Foto da Instagram @louisvuitton

Suo padre si impegnò per dare una prospettiva di vita ai ragazzi senza possibilità. Organizzò così dei corsi di arti marziali aperti a tutti e, al contempo, diede a Lupe la responsabilità di trasmettere al mondo valori quali pace, rispetto e comprensione.

La musica ha assunto un ruolo decisivo nel film di Abloh. I modelli aprono la sfilata in un deserto per poi riapparire in un portale che li condurrà in un’ ambientazione molto particolare e distopica, in cui a dominare è la figura della betulla.

LEGGI ANCHE: Louis Vuitton collezione primavera estate 2022: il ready-to-wear si avvicina alla couture

shoes lv men
Foto da Instagram @sneakerfreakermag

I capi maggiormente proposti da Abloh sono maglioni, pantaloni, giacche e capispalla reinterpretati con l’estro che solo un visionario come lui poteva proporre, ma mantenendo le forme che li rendono riconoscibili.

Colori scuri come il nero si combinano a nuance accese quali rosso, verde e blu, ricorrendo talvolta alla tecnica color block (se non ricordi di che parliamo, passa sul nostro pezzo dedicato). Evidente, come sempre accade, il monogram LV su giacche ed accessori, come borsoni e valige

concept lv men
Foto da Instagram @virgilabloh

Spicca la collaborazione di Abloh con Nike per la rivisitazione del modello sneaker Air Force 1, simbolo dello street style americano. La scarpa mantiene i punti fissi del brand, miscelati al meglio con i riferimenti della cultura hip hop.

Anche la sostenibilità è un tema molto caro al brand che, da diversi anni, ha sposato la causa a sostegno dei progetti UNICEF in Ghana. Nello specifico, in questa collezione, l’attenzione è stata riposta sui materiali, tutti ecologici e certificati.

Può interessarti anche