lunedì, Agosto 8, 2022

Lina Wertmüller, addio alla signora dagli occhiali bianchi: sai perché li portava?

Si è spenta nella notte a Roma Lina Wertmüller, prima donna nella storia ad essere candidata all’Oscar come migliore regista. Il suo stile inconfondibile si basava, tra le altre cose, su degli iconici occhiali da vista bianchi: sai perché li portava sempre?

Si è spenta all’età di 93 anni Lina Wertmüller, regista e vero e proprio orgoglio nazionale.

Lina Wertmüller addio
Foto da GettyImages

Di lei si ricordano pellicole che hanno fatto la storia come Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare d’agosto e Pasqualino Settebellezze, con cui ricevette la candidatura come regista all’Oscar, nel 1977.

Ma soprattutto ricordiamo un’immagine tanto iconica quanto irresistibile. Lina Wertmüller aveva trovato con il tempo un suo stile, un misurato e perfetto insieme di dettagli che l’aveva resa inconfondibile.

Badate bene, con il termine dettagli non intendiamo inutili fronzoli o orpelli superflui: lo stile di Lina Wertmüller è fatto di abiti pratici e di un’eleganza minimal da intellettuale qual era la regista.

Il nero nei suoi look non mancava mai, e molti dicono dietro ci sia una buona dose di scaramanzia, ma poi c’era un secondo dettaglio veramente onnipresente, divenuto con il tempo iconico e simbolo stesso dello stile di Lina Wertmüller: gli occhiali da vista bianchi.

Sapete perché la regista non sene separava mai? Oggi ve lo sveliamo noi.

LEGGI ANCHE: VIRGIL ABLOH, UN MITO CHE NON MORIRÀ MAI: 5 DEDICHE SOCIAL LO CONFERMANO

Lina Wertmüller, ecco perché portava sempre gli occhiali bianchi

Qualche tempo fa fu la stessa Lina Wertmüller a spiegare come aveva iniziato a portare gli occhiali:

“Mia madre era dispiaciuta per me – aveva confessato in un’intervista a la Repubblica – Io invece ero contenta di poter vedere a fuoco”.

Lina Wertmüller perché occhiali bianchi
Foto da GettyImages

Quegli occhiali poi divennero un vero e proprio simbolo ma in realtà la regista non li scelse subito nel poi famosissimo bianco:

“Poi ci fu il colpo di fulmine per quelli bianchi. Solari, balneari, regalano subito un clima di festa. Ne ordinai cinquemila paia”.

La montatura che poi tutti abbiamo imparato a conoscere fu realizzata su misura per lei da Ottica Vasari , una rappresentazione in chiave “ottica” del carattere estroso della regista, nonché della sua solarità e voglia di vivere.

LEGGI ANCHE: “SIAMO TUTTI SOTTO SHOCK”: ECCO COSA HA UCCISO VIRGIL ABLOH, DIRETTORE CREATIVO LOUIS VUITTON

Lina Wertmüller occhiali bianchi
Foto da GettyImages

Ai celebri occhiali di Lina Wertmüller è poi legato anche un simpatico siparietto con Woody Allen.

Quando il celebre regista le propose un cammeo nel suo famosissimo Io e Annie, l’esimia collega le risposte inviandogli un paio di occhiali con allegato un breve messaggio:

“Puoi metterci dietro chi ti pare”

Woody Allen avrà capito l’ironia?

Può interessarti anche