giovedì, Dicembre 1, 2022

Il 2022 cambierà il mondo della moda: ecco che cosa ci attende

La moda ha fatto passi da gigante in questi anni. Il prossimo anno si rivelerà cruciale per la sostenibilità.

Il 2021 ha visto crescere esponenzialmente il settore eco-friendly, sempre di più in espansione.

ragazza con abito sostenibile
Foto da Canva

Quest’anno è stato decisamente un periodo molto intenso per le varie circostanze che noi tutti abbiamo imparato a conoscere.

Dopo una lunga pausa, le sfilate hanno riaperto al grande pubblico, i red carpet hanno ricominciato a proliferare di celebrities e lo shopping a livello mondiale ha visto un enorme boom, soprattutto dopo la fine delle restrizioni.

Però il 2021 è stato anche l’anno della riflessione e della presa di coscienza, soprattutto quando si tratta di eco-sostenibilità.

LEGGI ANCHE: RACCOLTA DIFFERENZIATA: DOVE ANDREBBERO GETTATI I VESTITI?

La moda diventa eco-friendly

Non sembrerebbe ma il settore della moda ha un forte impatto ambientale che riguarda molti aspetti, tra cui l’utilisso di agenti chimici, il consumo di acqua, le emissioni di CO2 e la produzione di rifiuti.

ragazze con vestiti sostenibili
Foto da Canva

Questi fattori sono quelli che causano un impatto sempre maggiore sull’ambiente e purtroppo, sono in continua crescita.

Secondo i dati della Fashion For Good, il consumo di abbigliamento crescerà notevolmente entro il 2030, di oltre il 65%.

Ma nulla è perduto. Infatti, molte aziende di moda si sono mosse, cominciando a pensare ad un modo alternativo di lavorazione dei materiali: una cosa che prima era impensabile per i big del fashion.

LEGGI ANCHE: ARRIVA LA PRIMA SHOPPING BAG ITALIANA 100% ECO-SOSTENIBILE E NOI L’AMIAMO PROPRIO PER QUESTO

vestiti eco-friendly
Foto da Canva

Gli stilisti di fama internazionale, tra cui Valentino, Armani e Balenciaga, hanno finalmente deciso di seguire questo trend, soprattutto per quanto riguarda l’utilizzo delle pellicce nelle loro nuove collezioni.

In passato, erano solamente gli animalisti quelli che storcevano il naso di fronte all’utilizzo spropositato di questi capi all’interno del settore della moda.

Ora invece la situazione è completamente diversa. Anzi, l’obiettivo di molti è quello di eliminare definitivamente qualsiasi pelliccia dalla propria collection.

Del resto, si sa, la moda è una pura riflessione di quello che la società sta attraversando. E questo periodo è anche servito per far riflettere il mondo intero su una serie di problematiche che andranno ad impattare notevolmente le generazioni future.

Secondo il report 2020 di Lyst sulla moda sostenibile, le ricerche di parole chiave legate alla sostenibilità sono incrementate del 37% e addirittura la parola chiave “pelle vegana” supera le 30 mila ricerche mensili.

Non stupisce allora che anche le grandi maison internazionali si siano mosse per incrementare nuovi metodi a sostegno di una moda che sta diventando sempre più eco-friendly.

Può interessarti anche