venerdì, Agosto 19, 2022

Tutte pazze per la pelliccia: il trend di fine anno nei suoi modelli top

La pelliccia torna alla ribalta in un trend del tutto inaspettato: nuove tipologie di materiale, impatto ambientale al massimo e moda allo stato puro!

Torna a ricalcare la passerella la pelliccia, uno dei must have più incredibili e classici di tutta la moda anni 70/90, abbandonata negli ultimi anni per via degli allevamenti intensivi e del maltrattamento animale, ma nuovamente in auge grazie alle proposte totally eco-friendly, uniche, inimitabili e al passo con i tempi.

pelliccia trend 2021
Foto da Canva

Nessun animale è stato maltrattato e si sta ampiamente abbandonando il concetto di appena 30 anni fa che una pelle potesse riscaldare più di un sintetico. Ad oggi gli stilisti ci confermano non solo di essere squisiti nella rielaborazione dei design, ma anche e soprattutto nella ricerca di materiali innovativi e che possano rispettare l’ambiente in cui viviamo, compreso gli esseri che vi abitano.

Forme affascinanti, morbidezze esagerate, voglia di ritornare al passato puntando al futuro che deve essere nel modo più assoluto innovativo e sensazionale davvero. Le passerelle quindi hanno brillato grazie a questi nuovi trend e noi di Ciaostyle vogliamo portarvi in questo viaggio di pura tenerezza!

LEGGI ANCHE: Sciarponi invernali, un vero must: come abbinarli per scaldarsi ma essere fashion

La pelliccia quest’anno è il trend più sfizioso: nuovo design, rispetto per l’animale e moda pura e vivida

La pelliccia mai come quest’anno punta ad un impatto ambientale incredibile, vengono abbandonati completamente i modelli di pelle vera prediligendo un sintetico che, se fino a 20 anni fa era sinonimo di scarsezza adesso è descrizione di avanguardia, ricerca e sofisticatezza. Il volume è protagonista indiscusso delle passerelle, per rimarcare sicuramente questa morbidezza che contraddistingue i modelli.

sfilata chanel
Foto da Getty Images

LEGGI ANCHE: Gonna, i tre must che devi assolutamente avere quest’inverno

Ciò che salta all’occhio guardando le nuove proposte è la lunghezza esagerata: questo si distingue un po’ da quelle anni 70 che preferivano tagli ai fianchi, fermi e bloccati. Adesso invece troviamo modelli sino alle ginocchia se non addirittura alla caviglia, a strati, con balze, pezzi cuciti insieme che creano dinamismo nell’insieme del design e che di certo non appesantiscono la silhouette.

Gucci Parade
Foto da Getty Images

Valore aggiunto sono i colori, con profonde nuance del grigio topo, dell’acquamarina pallido, del carta da zucchero, del bubble arrivando sino al porpora. Il pastello in qualche modo non è eccessivo, tuttavia domina la scena in modo dolce riuscendo a piazzarsi nel top gamma di questo fine 2021. La geometria squadrata degli anni passati lascia il posto al rotondo, al curvo, allo smussato e all’affusolato, riuscendo quindi ad abbracciare corpi diversi e che hanno ormai ampiamente abbandonato i canoni estetici smunti e sifilitici di appena 20 anni fa.

collezione Louis Vuitton
Foto da Getty Images

Le fantasie sono pacate, controllate, ritroviamo uno stile alla Cruella De’Vil con pastosi bianchi panna ed effetti maculati un po’ retrò seppur funzionali. Ricalchiamo la morbidezza che quest’anno è davvero esagerata, riprendendo quella che le pellicce vere concedevano senza aver maltrattato alcun essere vivente. Questo è il nuovo sbocco artistico degli stilisti, questa è la nuova moda che difficilmente farà passi indietro, riscoprendo un mondo più solidale e che possa collaborare con noi, che in fondo, ci vede come semplici ospiti.

Può interessarti anche