venerdì, Settembre 30, 2022

Il goth è lo stile del 2022: le ultime tendenze ci svelano un’anima dark super elegante

Torna alla ribalta il goth style in un’incredibile rivisitazione: eleganza, interpretazione vittoriana e sofisticatezza esagerata rendono il 2022 unico

I nati sotto la generazione di fine anni 80/inizio 90 lo sanno molto bene, il mondo intero degli adolescenti era diviso in vere e proprie fazioni: emo, metallari, snob e goth. Ciuffoni esagerati che coprivano gli occhi, nero indossato in qualsiasi occasione, stivaloni in pelle, giacche leather lucidissime e turgide, gonne in tulle, borchie colorate e spuntoni di metallo.

goth 2022
Foto da Canva e ysl.com

Tutto questo ha prettamente contraddistinto la moda di tutto il 2000 e nonostante ormai i nuovi ragazzi non sappiano nemmeno cosa voglia dire la parola Emo, ci hanno pensato gli stilisti a rinfrescare loro la memoria, così come per noi in realtà. Lo stile goth puro ha cavalcato le passerelle della S/S 2022 in modi del tutto innovativi, non convenzionali, dal fascino vittoriano sottile, elegante e profondamente chic. 

Da Givenchy a Louis Vuitton arrivando a Saint Laurent, i look sfoggiati hanno letteralmente mandato in estasi tutti noi, ma perché? Scopriamolo insieme

LEGGI ANCHE: Come indossare gli anfibi per essere alla moda? 5 look da sogno per essere chic

Il goth style è tornato: il 2022 si tinge di nero e fascino, tra lustrini, colletti e ampiezze esagerate

Chi ha vissuto la propria adolescenza nel 2000 sa bene quanto lo stile goth abbia ampiamente abbracciato una grande fetta di ragazzi che, alternativi, fuori dal comune e non convenzionali, decidevano di tingere i propri capelli di nero, indossandone tutte le nuance e assumendo un’aria decisamente raffinata.

sfilata givenchy
Foto da Getty Images

Il goth si ispira all’epoca vittoriana, al portamento dei nobili, ai viaggi nel tempo e ai personaggi dei romanzi dark. Basta pensare al Frankenstein di Mary Shelley, ai meravigliosi succhia sangue di Intervista col Vampiro e Dracula di Bram Stocker.

LEGGI ANCHE: Kate Winslet, ecco i segreti per un look hollywoodiano

Il goth torna quindi a rivivere le passerelle, tuttavia in un modo del tutto inaspettato: ciò che caratterizza le proposte è una profonda eleganza, una ricerca meticolosa del dettaglio, i pizzi e i merletti sono un incarnazione del nuovo, mentre su un altro versante troviamo l’essenzialità. Tutto è incredibilmente armonizzato e non esistono elementi che sovrastano altri.

sfilata loui vuitton
Foto da Getty Images

In ogni capo troviamo uno stile alla Cruella De Vil, la silhouette ricopre geometrie esagerate con spalline ampissime, vite strette, abiti super avvitati e che si slanciano verso l’alto, come a voler confermare uno stile che dal dimenticatoio risorge con fierezza e orgoglio.

Colletti doppi, pelle morbidissima che avvolge e abbraccia il corpo della donna, vengono nascosti i seni, il risalto è dato esclusivamente dal design degli abiti che ovviamente riprendono le strettezze dei corsetti vittoriani, non mancano le balza, i volant, gli strati doppi e tripli.

sfilata yves saint laurent
Foto da Getty Images

L’oversize domina ogni scena e i gioielli acquisiscono ancor di più quella valenza necessaria a completare un look che profuma di storia, di fantasy e una nota dark inconfondibile: perle enormi, guanti quasi plastificati e lucidissimi, braccialoni pesanti e make up iper allungati. Il goth non ha paura di farsi avanti e chi in passato era proprio una lolita potrà, quasi certamente, tornare a sentirsi un po’ quella ragazza davanti allo specchio che non voleva essere una Barbie, ma un’agguerrita Mercoledì Addams.

Può interessarti anche