martedì, Ottobre 4, 2022

Ad ogni piede il suo tacco: non commettere questo grande errore, eviterai il dolore

Per ogni piede un tacco giusto e azzeccato: conosci questi trucchetti per scegliere quello adatto a te? Scopri i consigli di Ciaostyle!

Alti, bassi, a spillo, a rocchetto, tronchetti, zeppe e tanti altri: i tacchi sono da sempre considerati il simbolo per eccellenza di tutte le donne, slanciano la silhouette, aggraziano qualsiasi body shape e ovviamente fanno apparire tutte, nell’immediato più alte. Spesso però sono proprio le donne a inimicarsi i propri piedi, scegliendo modelli che seppur belli e stupendi, dopo neppure un’ora iniziano a recare un dolore insopportabile.

tacco sul piede giusto
Foto da Canva

L’andamento quindi inizia a cedere, l’effetto è molto Tirannosauro e si perde qualsiasi femminilità. Esistono quindi dei trucchetti per imparare a scegliere il tacco più giusto in base ad altezza/forma piede/larghezza? Assolutamente si e noi di Ciaostyle siamo qui per questo. Scopriamo insieme come scegliere il tacco perfetto!

LEGGI ANCHE: Total black Zara, i vestitini neri perfetti per ogni occasione: 5 modelli da 8 euro a salire

Un tacco per ogni piede: esprimi tutta la tua bellezza con il modello giusto per te

Non esistono ovviamente solo le decolleté, in realtà sono tanti gli stilisti che negli anni ci hanno conquistato con tipologie di tacchi diversi tra loro, alcuni decisamente più comodi e accessibili, altri invece più legati alle passerelle, seppur meravigliosi. Ovviamente non possiamo andare in giro con un modello di Alexander McQueen, quindi come scegliere il paio più giusto per noi? Eccovi qualche utilissimo consiglio targato Ciaostyle

tacchi aperti
Foto da Canva

LEGGI ANCHE: Look da cerimonia, prendiamo lezione da Lady Diana

  • Altezza, mezzo…tacco: quando dicono che le donne alte dovrebbero indossare tacchi non troppo alti è vero, ma non per una questione di proporzioni, bensì per questione di…comodità. Le donne piuttosto alte e slanciate tendono già di loro a curvarsi leggermente verso in avanti, specialmente se possiedono gambe lunghe e affusolate. Per questa ragione un tacco eccessivamente alto potrebbe portare dolore alla pianta e ai polpacci. Per non rinunciarvi del tutto, scegliamo modelli con un tacco non più alto di 6 cm. 
  • Gambe grosse: se invece abbiamo gambe grosse, polpacci pronunciati o caviglie gonfie, i modelli da evitare saranno i rocchetti, quelli sostenuti alla base dell’osso o comunque i modelli bombati. In questo caso non bisognerà esagerare con le lunghezze, ma neppure con le cortezze per evitare l’effetto schiacciato. Un tacco di circa 8 cm, ben sostenuto sul tallone, senza laccetti sulla caviglia e con una piccola punta sul davanti slancerà la figura, snellirà i rigonfiamenti e ci farà apparire decisamente più slanciate.
    ad ogni piede il suo tacco
    Foto da Canva
  • La prova del saltello: per non fallire mai nella scelta del tacco giusto, a prescindere dalle altezze o dalle fattezze, basterà fare la prova del saltello. Bisognerà semplicemente porsi in punta ed eseguire un lieve saltello. Se sentiremo leggermente staccare la pianta dalla scarpa, quello è sicuramente un tacco che non ci farà male. Se invece si parte già con un’aderenza maggiore, è molto probabile che durante l’arco della serata sentiremo dolore.

Può interessarti anche