Zac Efron, divo di Disney Channel, ricordi com’era agli esordi? Il cambiamento è sconvolgente

0
126

Zac Efron, divo indiscusso di Disney Channel e idolo di molte teenager, è cambiato parecchio negli anni, ma ricordate com’era?

Se appartenete alla generazione di metà anni 90 porterete con voi sicuramente dolcissimi ricordi: il tamagotchi, Furbi, sbrodolino, Mickey Mouse e ovviamente il classico abbonamento a Disney Channel che era quasi un obbligo. Vi sbloccheremo sicuramente un ricordo fantastico soltanto nominando uno dei film che ha incassato milioni e milioni di dollari: High School Musical!

zac efron com'era e com'è
Foto da Canva

Un film che ha lanciato nel mondo hollywoodiani attori del calibro di Vanessa Hudgens, Ashley Tisdale e ovviamente lui, l’amatissimo Zac Efron. Proprio lui rispetto agli altri colleghi ha sfondato al cinema con diversi film sempre più acclamati, crescendo non solo musicalmente, ma anche al livello di talento. Chi può dimenticarlo al fianco di Hugh Jackman nel meraviglioso The Greatest Showman?

Insomma, il nostro caro Zac ne ha fatta di strada dalla sua interpretazione di Troy Bolton, ma vi ricordate com’era ai suoi esordi? Rispetto ad oggi il cambiamento è impossibile da non notare e soprattutto i suoi look hanno subito un’autentica trasformazione! Facciamo un breve salto nel passato insieme?

LEGGI ANCHE: Diana De Bufalo ma cosa stai facendo? Non possiamo proprio accettarlo!

Zac Efron, icona indiscussa di Disney Channel, ricordi com’era agli esordi? Il cambiamento lascia senza fiato

Come dicevamo, il nostro carissimo Zac Efron ha fatto molteplici passi avanti, non solo per quanto riguarda lo stile, ma anche nel talento. È passato da sex simbol disneyano(come lo erano all’epoca Britney Spears, Justin Timberlake e Christina Aguilera) a vero attore hollywoodiano, vedendolo recitare al fianco dei più grandi come Hugh Jackman, Robert de Niro e Zendaya. Nel corso della sua carriera è cambiato molto, soprattutto al livello fisico, ma vi ricordate com’era agli esordi?

panciotto e t-shirt
Foto da Getty Images

LEGGI ANCHE: Miriana Trevisan, com’era e com’è: l’incredibile trasformazione della gieffina

Zac Efron deve moltissimo alla sua avventura cinematografica di High School Musical poiché ha decisamente lanciato la sua carriera di cantante ed attore. Ovviamente agli esordi era un ragazzino, poco più che ventenne e come tale seguiva i trend dei 2000 che ammettiamolo, in termini di stile erano decisamente discutibili.

Potevamo quindi vederlo alle premiere con t-shirt chiare e gilet doppiopetto scuri, a volte gessati, altre volte in denim, abbinamenti come bomberini e simil parka, t-shirt chiare e immancabili foulard e persino nei look più eleganti potevamo trovare quel tocco casual tipico dei millennials: camicia slim, cravattino sottile e jeans scuro, dalle sfumature lavate. Un ragazzo che, già bellissimo all’epoca, tuttavia presentava un corpo longilineo, slanciato sì, ma sottile, privo di massa muscolare nonostante fosse definito per via dello sport che amava come il suo personaggio Troy: il basket.

zac efron ai giorni nostri
Foto da Getty Images

Ad oggi Zac Efron è profondamente cambiato e appare molto maturo: già al primo sguardo vediamo una muscolatura abbondante, spalle piene e definite, petto prorompente e che di certo riesce ad avvolgere maggiormente i capi che indossa. Abbandona quindi lo stile prettamente da teenager prediligendo tantissimo i completi chic ed eleganti, quasi mai colorati ma neutri, sulle sfumature del blu, del grigio, del panna e dell’avorio.

Lascia nel dimenticatoio i gilet e sposa alla perfezione shearling, montoni, Chesterfield avvolgenti, pantaloni a sigaretta, mocassini lucidi, persino i capelli perdono quella lunghezza degli esordi e presentano ciuffi sfrangiati e rasature sulla nuca.

Insomma, Zac Efron ad oggi è molto di più del classico sex simbol disneyano, appartiene a quella generazione che, nel corso del tempo ha voluto riproporsi in una chiave decisamente più matura, osata e personale come i suoi colleghi di Harry Potter. Anche se in fondo lo sappiamo, We all in this together la canteremo tutti, sempre e comunque!