venerdì, Settembre 30, 2022

House of Gucci riporta a galla il trend di tutti i tempi: siano benedetti gli anni 80

Il film House of Gucci ha ricevuto consensi e critiche, ma è innegabile quanto abbia riportato a galla il trend per eccellenza: bentornati anni 80!

Immensi Al Pacino, Salma Hayek ed un trasformista Jared Leto nei panni di Paolo Gucci, ma è lei a dominare nel modo più assoluto la scena: con una parrucca castana, un fisico a pera dolcissimo ed uno sguardo penetrante, Lady Gaga ha personificato una Patrizia Reggiani, chiamata ancora ad oggi la Signora Gucci, in modo eccezionale. Il film House of Gucci racconta forse la parte tormentata e storica della famiglia, mettendo un secondo da parte quella stilistica, ricevendo consensi, ma anche molte critiche.

gucci trend
Credits_canva

Per qualcuno la pellicola ha in qualche modo ‘giustificato’ il gesto della Reggiani, folle e del tutto sconclusionato nel voler mandare a morire il proprio marito tramite assassini di bassa lega, insieme all’amica Pina Auriemma. Ma al di là della storia cinematografica, il film ha decisamente conquistato per i fenomenali look sfoggiati dalla Gaga, che avevamo già imparato a conoscere in chiave attoriale grazie al film A Star is Born, da cui ha ricevuto un Oscar.

L’ambiente è quello della Milano anni 80, un trionfo di stile, di moda, di anni prosperi e che hanno certamente regalato alla famiglia Gucci una notorietà appariscente, nonostante i crolli, le crisi e la morte. Ma proprio in questo scenario troviamo canoni estetici che, se sembravano quasi dimenticati, in inverno torneranno alla ribalta in modo squisito. Se avete visto il film avrete certamente capito di cosa stiamo parlando!

House of Gucci riporta a galla il trend per eccellenza: per un inverno stiloso e modaiolo

Dalla prima all’ultima scena, Lady Gaga, nei panni di Patrizia Reggiani, Signora Gucci, è incantevole: pellicce, abiti midi attillati, gonne a vita alta fasciate e squisitamente realizzate in pelle e poi ancora borse, pochette, bauletti, tutto porta il fascino meticoloso della firma Gucci. Nonostante il film sia stato fortemente criticato da alcuni membri della famiglia, tra cui le figlie di Maurizio, Alessandra, Allegra e dalla stessa Patrizia, ha conquistato notevolmente il pubblico con una storia che negli anni 80 e 90 fu al centro di qualsiasi testata giornalistica.

house of Gucci
Credits_instagram

Sia chiaro, Gucci ancora ad oggi è l’evergreen  trend per eccellenza tra tutte le griffe considerando comunque la mancata presenza di qualche membro effettivo della famiglia, ma con Alessandro Michele, direttore creativo della maison, in qualche modo si è riscoperto il fascino primordiale, fatto di eleganza, compostezza e sciccheria.

In tutto il film è Gaga a rapire gli sguardi degli spettatori, specialmente per i look sfoggiati, che in qualche modo condizioneranno certamente lo stile invernale, che tra non molto ci prepareremo a vivere. Gli abiti midi, già presenti in quest’estate in versione oversize e volant, si restringeranno sul corpo fermandosi al di sotto del ginocchio, ma senza cadere nel démodé. Anzi, la presenza di pois, scolli a cuore in netta contrapposizione con quelli a V dell’anno scorso, in qualche modo ammorbidiranno le forme del corpo, in un exploit di storia e stile, passato sì, ma ancora molto attuale.

look lady gaga
Credits_instagram

Spalline, fiocchi, accentuazione dei fianchi tramite i bustier degli abiti, decolleté semplici, in vernice e scure, insomma, troviamo tutti gli elementi che se funzionavano negli anni 80, oggi non hanno il sapore del vecchio, ma di un nuovo riconquistato. Il ritorno delle four francesi, morbide e che rievocano i manti delle volpi e dei visoni stavolta trovano una chiave tutta cruelty-free, senza rinunciare al fascino dell’abbondanza tipico della pelliccia. Insomma, quest’inverno potremo non vestire il nome Gucci, ma sarà presente in molte collezioni, possiamo garantirvelo!

Può interessarti anche