Jangsu, scudetto e fallimento: il pullman è in vendita ed Eder punge FOTO

0
388

L’ex attaccante di Inter e Nazionale, Eder, fa ironia sulla vendita all’asta del pullman dello Jangsu, squadra con cui ha vinto poco tempo fa.

Jangsu fallimento dopo lo scudetto
Jangsu fallimento dopo lo scudetto Foto dal web

Jiangsu, vincere lo scudetto per poi sparire. È proprio ciò che è capitato al club di proprietà di Suning, la stessa società che detiene le quote di maggioranza dell’Inter. La squadra di calcio di Nanchino si è laureata campione di Cina ma subito dopo il trionfo ha annunciato la cessazione di qualunque attività sportiva.

Leggi anche –> Napoli-Lazio, perché il Milan ha cambiato tutto

Accadeva lo scorso 28 febbraio 2021. Dopo avere battuto nella finalissima per la conquista del titolo il Guangzhou Evergrande allenato da Fabio Cannavaro, Suning aveva fatto sapere a tutti che il club non sarebbe sopravvissuto. Colpa di gravi problemi economici.

Nonostante siano passate alcune settimane da allora, si torna a parlare di questo triste epilogo sportivo dopo che sono emerse le immagini che riguardano il momento in cui il pullman della squadra viene messo in vendita. La cosa è accaduta in un mercato di auto usate.

La società aveva debiti ingenti che Zhang Jindong, padre del giovane presidente dell’Inter, Steven Zhang, non è riuscito a risanare. Durante la messa all’asta inoltre si è venuto a sapere che il pullman utilizzato dallo Jiangsu per i suoi spostamenti risultava sprovvisto di assicurazione.

Leggi anche –> Andrea Agnelli, guerra interna con John Elkann: “Lui ed altri via dalla Juve”

Jangsu, fallimento dopo lo scudetto ed Eder ironizza: “Magari ora ci pagano”

Il triste fato capitato alla compagine gestita dal gruppo Suning è capitato anche ad altri club, tra seconda e terza divisione cinese. Nella squadra laureatasi campione di Cina militavano anche gli ex calciatori dell’Inter, Joao Miranda ed Eder. Tutti e due dalla fine di marzo si sono accasati con i brasiliani del San Paolo, con i quali hanno firmato fino al termine del 2022. Eder ha anche avuto già modo di scendere in campo e di andare in gol.

Leggi anche –> Superlega, Beppe Marotta: “Sono stato minacciato, mi dimetterò”

Proprio Eder era stato tra i più critici nei confronti del gruppo Suning. Il giocatore aveva parlato di mancanza di rispetto totale nei confronti di squadra, staff tecnico ed altri dipendenti, senza adempiere al pagamento degli stipendi.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

L’ex Inter e Sampdoria si è lamentato anche del comportamento di alcuni dirigenti, lamentando come gli arretrati mai corrisposti venissero continuamente posticipati con false promesse. Alla notizia della messa in vendita del pullman dello Jangsu, Eder ha commentato con ironia: “Forse stavolta riescono a pagarci dopo averlo venduto”.

Foto dal web