Morta la giovane Chiara Ianchini, aveva solo 13 anni

0
1346

Non c’è pace per l’isc Fracassetti. A distanza di una settimana dalla morte di Ludovica Indiveri, è mancata anche la giovane Chiara Ianchini.

L’intero comune di Fermo continua ad essere attraversato dal lutto. Due episodi, a distanza di soltanto una settimana l’uno dall’altro, hanno sconvolto la scuola media isc Fracassetti Capodarco. Dopo la morte della giovane studentessa Ludovica Inveri, è volata in cielo anche la tredicenne Chiara Ianchini. Di seguito alcuni dettagli in più su tutto quello che è successo e sulla reazione della scuola.

Leggi anche->Tragedia a Lucca: è morta la volontaria Maria Rita Pellegrini

A pochissimi giorni dallo straziante addio a Ludovica Indiveri, durante la giornata di ieri, 23 Aprile 2021, è mancata anche la piccola Chiara, che studiava in 3E nel plesso di Capodarco. Le due tragedie consecutive hanno irrimediabilmente scosso il comune di Fermo intero, la scuola, e soprattutto i compagni, i quali stanno piangendo i terribili lutti. La stessa dirigente, Alessandra Goffi, è sconvolta dall’accaduto.

Leggi anche->Flavio Briatore, il lutto per la morte improvvisa del fratello Valter

Un minuto di silenzio in diretta sui social, è stata questa l’iniziativa che la dirigente ha deciso di prendere per entrambe le ragazze, comunicando così in maniera diretta alla famiglia l’affetto e la vicinanza da parte dell’intera comunità. Anche il vicepreside Massimiliano Mecozzi è rimasto completamente pietrificato di fronte ai due avvenimenti, molto simili tra di loro. “Mai avrei pensato di dovermi trovare di nuovo a piangere una nostra allieva e nel giro di così poco tempo.” ha dichiarato l’uomo. “Ancora una volta ci troviamo a dire di aver perso una ragazza speciale“.

Leggi anche->Ragazza scomparsa trovata in un altro Stato: ha perso la memoria

Isc Fracassetti: le parole di Massimiliano Mecozzi in seguito alla scomparsa di Chiara Ianchini

Ad essere sconvolti dalla morte della tredicenne Chiara Ianchini non sono soltanto i familiari e i dirigenti della scuola, bensì anche i compagni di classe. “Cerchiamo di aiutare anche loro come possiamo.” ha dichiarato Massimiliano Mecozzi, il vicepreside dell’isc Fracassetti Capodarco. “Certo è che non è una situazione semplice a quell’età. Sono molto provati, sul banco ieri avevano una lettera che la stessa Chiara aveva scritto loro, nel febbraio 2020, per spronarli, per invitarli ad andare avanti”. Infine ha concluso: “La classe ha passato l’intera mattina nel suo ricordo, ci è sembrato importante dimostrare la nostra vicinanza. Tuto quello che abbiamo fatto lo abbiamo portato avanti con il permesso delle famiglie, sia per Ludovica che per Chiara, perché volevamo fosse davvero un abbraccio per loro, per provare insieme ad affrontare queste ore di terribile dolore e ricordare a quelle mamme e a quei papà che la scuola c’è e ci sarà sempre“.