Morta Arianna Marchi, aveva solo 52 anni: gravissimo lutto

0
1832

Faenza piange Arianna Marchi: figura di primo piano nel mondo della cooperazione sociale, se ne è andata a 52 anni, stroncata da una malattia. 

Nella giornata di ieri, ad appena 52 anni, dopo una breve malattia è venuta a mancare la faentina Arianna Marchi, presidente della cooperativa sociale Zerocento e impegnata in politica. La notizia è rimbalzata nella tarda mattinata e da più parti sono arrivati messaggi di cordoglio e vicinanza ai familiari.

L’ultimo saluto ad Arianna Marchi

Arianna Marchi era sempre stata legata al mondo del welfare, all’interno della Zerocento, cooperativa nata sul finire degli anni ’90 e legata alla gestione di strutture e servizi per bambini, anziani e persone con disabilità fisiche e psichiche, dove era entrata come educatrice di nido.

Il sindaco di Faenza, Massimo Isola, ha dichiarato che “la notizia della scomparsa di Arianna Marchi arrivata improvvisamente ci lascia sgomenti. Arianna era una persona cara a tutta la città e la sua era una voce importante nel dibattito sociale e politico. Abbiamo conosciuto e imparato ad amare Arianna nei suoi anni di lungo impegno pubblico e cooperativo. Un impegno però troppo breve. Arianna infatti se n’è andata velocemente, lasciando tutti con un enorme vuoto. Arianna Marchi è stata una delle costruttrici del welfare del territorio di tutta la provincia, al quale ha sempre fornito un importante contributo per il suo sviluppo attraverso la difesa delle fasce sociali più deboli, lottando contro le diseguaglianze e puntando ad alzare, al contempo, il livello di qualità dei servizi educativi e di welfare. È grande il dolore che percepiamo in questo terribile momento di fronte alla sua troppo prematura scomparsa”.

Leggi anche –> Giovane ispanico soffocato da un poliziotto: video choc

“L’unica consolazione – aggiunge il primo cittadino – è che il suo apporto nel dibattito pubblico, come donna e come esperta su tanti temi a lei cari, saranno una preziosa eredità. Il mio pensiero e quello dell’intera amministrazione comunale sono rivolti ai due figli, Edoardo e Giacomo, ai familiari e a tutti quelli che le volevano bene, come i tanti amici e soci della cooperativa Zerocento, parte importante della vita, non solo professionale, di Arianna. A tutti loro va il nostro più forte abbraccio”.

Leggi anche –> Delitto di Avellino, spunta la chat: Elena voleva uccidere tutti, anche la sorella 

Anche l’amico e collega Luca Ortolani, assessore all’Urbanistica del Comune di Faenza ha ricordato Arianna Marchi: “Ancora non ci voglio credere fino in fondo. Una malattia crudele porta via troppo presto e troppo velocemente un’amica, un punto di riferimento che mi ha accompagnato sempre in questi anni di impegno politico e sociale. Arianna era davvero una bella persona, una donna forte, allegra e sincera. Mi mancano già la sua lucida coerenza, la sua dolce ruvidezza, la sua energia e disponibilità infinite”. “Raccogliamo il suo esempio e il suo impegno -ha concluso Ortolani -, perché camminino nel futuro con noi”.