mercoledì, Febbraio 1, 2023

Inter, la squadra rifiuta il taglio di stipendi di Zhang: cosa succede ora

La situazione debitoria dell’Inter non è da sottovalutare e la proprietà di Suning cerca di metterci una pezza: cosa sta succedendo.

Inter si cerca un accordo sugli stipendi
La dirigenza dell’Inter FOTO Getty Images

Inter, la sbornia per la conquista dello scudetto è già finita. Il presidente Steven Zhang ha intenzione di proporre all’intero gruppo dei calciatori di rinunciare a due mesi di stipendio, come riportato dal Corriere della Sera.

Leggi anche –> Paolo Rossi, spunta il testamento per le figlie: l’incredibile sorpresa

Segno che qualcosa non torna per quanto riguarda le finanze del gruppo Suning. E di rimando per quelle del club nerazzurro. L’indiscrezione è accompagnata anche da un’altra voce, secondo la quale i vari faccia a faccia in programma negli uffici dirigenziali di Appiano Gentile si concluderanno con un rifiuto da parte dei giocatori.

Nessuno vuole dire di no a ciò che spetta loro di diritto. Questo dovrebbe portare Zhang a dovere procedere una alternativa, con il fermo obiettivo di tagliare gli attuali costi di 220 milioni di euro a massimo 90 mln.

Occorre un taglio del 20%, come minimo, dal momento che l’Inter ha subito il contraccolpo della crisi economica legata alla pandemia. Una cosa che Suning ha già dovuto vivere, con un brusco epilogo che ha riguardato il suo Jiangsu campione di Cina.

Leggi anche –> Jangsu, scudetto e fallimento: il pullman è in vendita ed Eder punge FOTO

Inter, sono quattro le mensilità da corrispondere al gruppo

La squadra ha vinto il campionato anche lì, con tra l’altro in rosa gli ex nerazzurri Eder e Miranda. Ed è fallita all’indomani. L’ad Beppe Marotta ha voluto fornire le dovute rassicurazioni del caso: i bonus verranno corrisposti come promesso e poi entro questo 30 maggio l’Inter dovrà pagare anche le mensilità di novembre, dicembre, marzo ed aprile.

Le prime due risultano differite ad oggi a seguito di un accordo preso con la squadra. Il costo totale per le casse della proprietà cinese sarà di circa 60 milioni di euro. Zhang ora è alla ricerca di un accordo per far si che questa cifra cali.

L’unico modo per riuscirci nell’immediato è fare si che l’intera rosa rinunci a due di queste mensilità. L’alternativa dovrebbe essere procedere con una modifica dei contratti. Non è la prima volta che una big del calcio italiano procede con queste manovre.

La Juventus, l’anno scorso, stabilì un accordo con i propri calciatori per il differimento di quattro stipendi. Ad oggi l’Inter pare abbia richiesto un prestito di 250 milioni da un fondo americano.

Leggi anche –> James Dean, noto calciatore inglese, trovato morto a 35 anni FOTO

A quanto ammonta il rosso in esercizio dei nerazzurri

Negli ultimi tre semestri ci sono stati altrettanti rossi in bilancio: -102,4 mln nel 2019/2020 e -62,7 mln allo scorso 31 dicembre. Una situazione debitoria che andrà risolta con tutti gli interventi possibili.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

I tifosi sperano che tutto ciò non arrivi a pesare sugli obiettivi sportivi, con lo scudetto giunto in maniera anche un pò inaspettata dopo 11 anni di digiuno e di delusioni. Mister Antonio Conte e Marotta resteranno solo nel caso in cui squadra e società continuino ad essere competitive.

Ma intanto appare scontata la cessione di almeno un big. I maggiori indiziati sono Lautaro Martinez ed Alessandro Bastoni, le cui quotazioni di mercato sono aumentate verso l’alto.

FOTO Getty Images

Può interessarti anche