domenica, Gennaio 29, 2023

Bambino morto annegato in piscina, aveva 2 anni: è sfuggito ai genitori

Tragedia immane in provincia di Pescara, con un bambino morto annegato dopo essere caduto nella piscina della sua abitazione.

i Carabinieri indagano sul caso del bambino morto
i Carabinieri indagano sul caso del bambino morto Foto dal web

Bambino morto, la tragedia è successa nel corso della serata di ieri, lunedì 17 maggio 2021, in una villa con piscina in giardino. Fatale al piccolo è risultata proprio una caduta in acqua, ed in un momento in cui nessuno era presente per badare a lui.

Leggi anche –> Morto Franco Battiato, l’Italia piange la scomparsa del maestro

Il piccino aveva solamente 2 anni ed il suo decesso è avvenuto per annegamento. Questo dramma si è consumato a Città Sant’Angelo, una località situata in provincia di Pescara.

Quando la madre ed il padre, presenti nell’abitazione, si sono accorti di quanto successo, hanno recuperato il figlioletto che galleggiava riverso in acqua, il volto verso il basso. E subito hanno chiamato il personale medico del 118.

I paramedici sono giunti nella villetta il più in fretta possibile, ma non è stato possibile fare niente per salvare la vita al bambino morto. I genitori hanno fatto la tremenda scoperta quando ormai era già troppo tardi.

Leggi anche –> Bambina morta in tremendo incidente stradale, aveva 4 anni FOTO

Bambino morto, è rimasto solo poi il terribile dramma

Ed i paramedici non hanno potuto fare nulla, pur avendo tentato di attuare delle manovre di soccorso urgente. Sul posto sono arrivati pure i carabinieri, che hanno cominciato a raccogliere alcuni indizi.

Leggi anche –> Uomini e Donne, ancora una rissa in studio: è caos con Riccardo e Ida

Le forze dell’ordine hanno provveduto anche ad interrogare la mamma ed il papà dello sfortunato bambino.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Sembra comunque chiaro che si sia trattato di una terribile disgrazia, per quanto un bambino così piccolo non dovrebbe mai essere lasciato incustodito. Specialmente se ci sono luoghi in casa che possono rivelarsi delle trappole letali.

Stanno arrivando tantissimi messaggi di cordoglio per questo episodio che mai sarebbe dovuto avvenire. Il sindaco di Città Sant’Angelo si è detto affranto per questa terrificante notizia.

Foto dal web

Può interessarti anche