Vaccino, Figliuolo: “Da giugno protetti anche cassieri ed altri lavoratori”

0
749

Il generale punta tutto sulla necessità di distribuire a tutti il vaccino e critica i politici che fanno propaganda elettorale sulla vicenda.

Il generale Figliuolo sul vaccino
Il generale Figliuolo sul vaccino Foto screenshot

Vaccino, il generale Figliuolo, che presiede la unità di gestione della crisi pandemica in Italia e che coordina la campagna relativa ha sottolineato alcuni aspetti importanti.

Leggi anche –> Pippo Baudo, dolore per la scomparsa di Battiato: le sue parole

A margine della visita agli hub vaccinali toscani di Firenze e Siena, lui stesso ha rimarcato l’importanza di tutelare prima di tutto le persone più deboli. Ora sono gli over 60 la priorità “perché rischiano nel 95% dei casi di finire in ospedale”.

Ma bisogna fare le cose con serietà, senza che amministratori nazionali e locali intendano la campagna del vaccino come un modo per fare campagna elettorale. Dal prossimo mese di giugno l’Italia dovrebbe poter contare su un incremento nel numero di dosi da ricevere.

Questo aprirà le porte alla protezione nei confronti dei lavoratori delle categorie produttive, come le definisce Figliuolo. Che apre anche alla vaccinazione ad alberghieri, cassieri (“eroi al pari dei medici”) e dipendenti della grande distribuzione.

Leggi anche –> GF Vip 6, Arisa e un altro volto di Amici nel cast? Ecco chi entrerà

Vaccino, con il Green Pass si potrà fare di tutto

Un consiglio di Figliuolo è quello di organizzare le proprie vacanze in virtù dell’appuntamento con la vaccinazione. Alcune regioni nel frattempo si stanno prodigando per creare delle aree turistiche Covid free.

Leggi anche –> Lorella Cuccarini, tutta la verità sul rapporto con la Celentano

La Campania ha pensato a mettere in sicurezza le sue isole, Capri ed Ischia in testa che ogni anno richiamano un grosso flusso di turisti. Ed in Piemonte avverrà lo stesso con le principali zone di montagna.

C’è anche chi preme per aprire le discoteche ai vaccinati ed alle persone dotate di Green Pass. Si tratta del certificato con validità minima di 6 mesi che attesta come l’individuo che lo detiene sia assolutamente al sicuro dal virus e non in grado nemmeno di veicolarlo.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Ad auspicare la riapertura delle discoteche in tal senso è il leghista Giancarlo Giorgetti, ministro dello Sviluppo Economico. Ma il tutto dovrà avvenire in totale sicurezza e senza gli atteggiamenti di scriteriata imprudenza, come avvenuto nel corso della scorsa estate.

FOTO Getty Images