Zona bianca, via oggi in tre regioni: cosa accadrà per 3,1 mln di italiani

0
351

L’andamento della pandemia in Italia volge sorprendentemente al meglio. Al punto che ci sono già delle regioni che si trovano in zona bianca.

Zona bianca tante riaperture
Zona bianca tante riaperture FOTO Getty Images

Zona bianca in tre regioni d’Italia, cosa cambia per circa 3,1 milioni di italiani. Le aree interessate sono quelle di Friuli-Venezia Giulia, Molise e Sardegna, con l’isola che torna nuovamente ad assumere tale status privilegiato dopo circa tre mesi. In seguito poi c’era stata pure la zona rossa.

Leggi anche –> Arisa, via i vestiti su Instagram: la FOTO incanta: “Sei bellissima”

Ma adesso le tre regioni beneficiano del netto miglioramento della situazione per quanto riguarda l’andamento della pandemia. Il primo effetto della introduzione della zona bianca riguarda l’abolizione totale del coprifuoco.

I residenti in Friuli-Venezia Giulia, Molise e Sardegna possono tornare a casa anche dopo le 23:00 e senza la possibilità di conoscere alcun controllo, a partire da questa notte. Riaprono anche bar e ristoranti al chiuso oltre a fiere, congressi, convegni, parchi tematici.

Leggi anche –> Anna Tatangelo, il messaggio a Gigi D’Alessio in diretta a Domenica In

Zona bianca, le tante riaperture previste

Si anche alla riapertura per sale giochi, circoli di ogni tipo, piscine e palestre anche al chiuso, corsi di formazione e concorsi sia pubblici e privati e manifestazioni sportive, anche in questo caso al chiuso. Si svolgeranno regolarmente anche i matrimoni.

Giusto in tempo per l’arrivo della stagione estiva, che si spera possa richiamare un numero significativo di turisti sia da altre parti d’Italia che dall’estero. Le strutture coinvolte sono migliaia, circa 22mila secondo le stime fornite dalla Coldiretti.

Nel corso del mese di giugno si avranno altre riaperture con ulteriori regioni che entreranno a fare parte di quelle incluse nel novero della zona bianca. Qualche giorno fa l’infettivologo Massimo Galli, divenuto una eminente presenza televisiva, aveva espresso la propria sorpresa nel constatare come effettivamente la situazione in Italia sia migliorata di molto.

Leggi anche –> Roberto Baggio, la reazione a “Il Divin Codino”: “Ha fatto questo” FOTO

Galli e Brusaferro in coro: “Ottimo risultato ma facciamo ancora i bravi”

Lui stesso ha ammesso di avere sbagliato previsioni, avendo sempre assunto un atteggiamento a giusta ragione votato alla prudenza. “Questo risultato è da attribuire al potenziamento della campagna vaccinale e dal forte rispetto delle regole.

Leggi anche –> Virus, salta fuori la variante del Vietnam: “Mix tra inglese ed indiana”

Quello che è avvenuto in Italia non è successo in altri Paesi”. E gli fa eco Silvio Brudaferro, Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità e portavoce del Comitato Tecnico Scientifico. Anche lui giudica molto buona la situazione attuale ma invita comunque a continuare con il rispetto delle regole base.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

“La pandemia non è comunque svanita”. Occorre ancora un pò di attenzione in ciò, sperando che poi la stagione fredda non alimenti ulteriormente una nuova ondata, come successo nello scorso autunno. E che non sorgano nuove varianti, magari più aggressive di quelle attualmente note.

FOTO Getty Images