AstraZeneca, cosa succede con le seconde dosi: parla Speranza

0
700

Il ministro della Salute prende posizione in merito ai recenti fatti che hanno riguardato il vaccino AstraZeneca. Che avverrà adesso.

Vaccino AstraZeneca
Vaccino AstraZeneca FOTO Getty Images

AstraZeneca sta creando diverse discussioni e si riscontra una difformità di giudizio anche da parte di quelli che sono i soggetti ufficiali, deputati alla gestione del vaccino in questione.

Leggi anche –> Aifa, l’annuncio sui vaccini: “Lo ripeteremo ogni anno, ma non tutti”

I due recenti casi letale della 18enne ligure e del 54enne bresciano, deceduti per via di casi gravi di trombosi sorte ad una settimana di distanza dalla vaccinazione, hanno portato le autorità sanitarie italiane a limitare l’AstraZeneca ai soli over 60.

Ma c’è chi si spinge oltre, come la Regione Campania, che ha scelto di vietare in toto il ritrovato concepito da ricercatori britannici e svedesi. Mentre l’Aifa, Agenzia Italiana del Farmaco, ha detto si all’utilizzo di Pfizer o Moderna come secondo vaccino al richiamo per chi ha avuto proprio AstraZeneca al primo.

Ci sono però soggetti anche della comunità medica che si sono espressi in maniera contraria a questo mix tra vaccini. Si attende perciò una decisione in merito. Il vaccino britannico viene ritenuto sicuro per gli over 60, ma la Campania ha deciso di bandirlo del tutto.

Leggi anche –> Ned Beatty, morto l’attore di Superman: il decesso nel sonno

AstraZeneca, come si agirà adesso

FOTO Getty Images

L’obiettivo è quello di vaccinare la quasi totalità della popolazione entro il prossimo mese di settembre. Ad oggi si contano 42 milioni di vaccinati e 14 milioni che hanno ricevuto tutte le dosi previste (per Johnson & Johnson ne è richiesta una soltanto).

In tal modo si ritiene plausibile il manifestarsi della tanto desiderata immunità di gregge. Per ora il Governo è intenzionato ad utilizzare l’AstraZeneca ai soli over 60 sia per la prima che per la seconda dose, procedendo con Moderna o Pfizer per chi ha meno di 60 anni e ha ricevuto il ritrovato del Regno Unito nella prima sessione.

Verso fine estate poi dovrebbe arrivare pure il vaccino Curevac, sul quale stanno lavorando specialisti tedeschi. Il mix di vaccini viene ritenuto sicuro dal Ministero della Salute, nonostante lo scetticismo di alcuni dottori e scienziati.

Leggi anche –> Eriksen può smettere di giocare, la versione del cardiologo del Tottenham

La vaccinazione eterologa è sicura, per il Ministero della Salute

I quali per la maggior parte non si esprimono negativamente ma richiedono comunque lo svolgimento dei dovuti approfondimenti del caso. Il tutto nonostante già in altri Paesi c’è chi ha ricevuto prima un tipo di vaccino e poi uno diverso nel richiamo, come in Germania.

Lo sottolinea proprio il ministro Speranza, il quale ha specificato come ci siano segnali che fanno riferimento a dei risultati protettivi migliori in questo modo.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

E Marco Cavaleri, esponente italiano dell’Agenzia Europea del Farmaco, ribadisce come il vaccino AstraZeneca sia del tutto sicuro, con un rapporto tra somministrazioni e rischi sia quasi del tutto pendente per la prima voce.

FOTO Getty Images