Cassiera uccisa, killer torna con la pistola per colpa della mascherina

0
647

C’è un tragico episodio che riguarda una sparatoria con purtroppo una cassiera uccisa. L’assassino ha sparato dopo un rimprovero.

Cassiera uccisa in una sparatoria al supermercato
Cassiera uccisa in una sparatoria al supermercato Foto dal web

Un uomo di giovane età è responsabile della morte di una cassiera uccisa a seguito di una lite. Lui era rimasto coinvolto in un diverbio mentre si trovava in fila per aspettare il proprio turno prima di pagare la merce acquistata in supermercato.

Leggi anche –> Bambino annegato per salvare la sorellina, aveva solo 10 anni

Ma era in coda senza indossare la mascherina, cosa che è pressoché obbligatoria ovunque nel mondo. La vicenda è avvenuta a Decatur, in Georgia, negli Stati Uniti, con la sparatoria avvenuta all’interno di un supermercato, come confermato dallo sceriffo locale e dai suoi collaboratori.

Ci sono anche tre persone ferite, tra le quali lo stesso responsabile della morte della cassiera uccisa ed una guardia giurata che sorvegliava l’ingresso. L’uomo, un 30enne, si era allontanato visibilmente contrariato per poi fare il proprio ritorno poco dopo. Era andato appositamente a casa senza comprare nulla per poi fare ritorno con una pistola.

Alla vista della donna lui ha estratto l’arma rivolgendole contro diversi colpi. La guardia giurata ha impugnato a sua volta la pistola d’ordinanza ferendo il killer e restando a sua volta colpito. Per fortuna indossava un giubbotto antiproiettile e le due pallottole incassate non hanno portato a conseguenze peggiori, nel suo caso. Nessuno dei due è grave.

Leggi anche –> Wuhan, scoop della tv australiana: “Pipistrelli in laboratorio, l’Oms negò”

Cassiera uccisa, ancora il problema delle armi in Usa

Anche un altro cassiere è rimasto ferito. Altri testimoni presenti confermano che l’episodio sia avvenuto a causa di un litigio sul mancato utilizzo della mascherina da parte dell’omicida, il 30enne Victor Lee Tucker Junior.

Leggi anche –> AstraZeneca, l’Aifa indica come agire per i vaccinati under 60

Questo è l’ennesimo episodio tragico legato al possesso ed all’uso indiscriminati di armi da fuoco negli Stati Uniti. Ma anche in Italia è avvenuto qualcosa di terribile nella giornata di domenica 13 giugno.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Ad Ardea, in provincia di Roma, un 34enne che avrebbe necessita di trattamento sanitario obbligatorio ha usato la pistola del padre defunto a novembre e ha ucciso due bambini di 3 e 8 anni ed un anziano di 74 anni.

Foto dal web