Ragazza morta, stella dell’atletica stroncata a 22 anni FOTO

0
545

Giulia era una sportiva pronta a sfondare nello sport. Ma una malattia se l’è portata via. Tutti amavano la ragazza morta prematuramente.

Giulia la ragazza morta a 22 anni
Giulia la ragazza morta a 22 anni Foto dal web

È profonda la commozione per il ricordo di una ragazza morta a soli 22 anni di età. Lei si chiamava Giulia ed era conosciuta per la sua attività da sportiva. Infatti era annoverata tra le fila del Team Treviso come ostacolista.

Leggi anche –> Giuliana Danzè, il compagno la picchia: la sua reazione commuove FOTO

Aveva festeggiato il compleanno da poco, ma con la consapevolezza che la malattia che la stava consumando da tempo non avrebbe avuto pietà. Tutti la ricordano come una giovane dall’indole dolce ma forte allo stesso tempo, tanto bella e molto abile in tutto ciò che faceva.

In passato la ragazza morta aveva praticato anche danza prima di darsi all’atletica. Sin da adolescente curava il proprio corpo e lo spirito correndo e mettendocela sempre tutta.

Purtroppo Castelfranco Veneto, la località in provincia di Treviso dove viveva con la famiglia, si è svegliata senza di lei. Ed il dolore è enorme.

Leggi anche –> Germania, diversi feriti nell’attentato di Würzburg: “Almeno 3 morti”

Ragazza morta, da quanto stava lottando contro il male

Da poco più di 2 anni circa Giulia aveva scoperto di avere una grave malattia. Non si conoscono ulteriori dettagli ma in casi come questo la discrezione ed il riserbo sono d’obbligo.

Leggi anche –> Bollettino 25 giugno: tamponi positivi allo 0,39%, dato più basso

La famiglia si chiude nella più totale disperazione e nel dolore per avere perso la propria congiunta, così bella e così piena di vita. Morire a questa età rappresenta una sorta di profonda ingiustizia nei confronti del destino.

Ma la realtà è questa e sa essere dura e spietata a volte. Certe cose avvengono senza che noi possiamo capirle ed accettare. Quando però questo accade, non resta che metabolizzare il tutto e fare si che sia il tempo a fare il proprio corso.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Perché le lacrime devono lasciare il posto alla nostalgia ed al ricordo, presto o tardi. Questa è l’unica consolazione e l’unico modo per continuare a fare vivere chi non c’è più.

Foto dal web