Multa per divieto di sosta, lui scaglia le chiavi della Municipale in mare

0
151

Un uomo si vendica in maniera tremenda ed inesorabile dei vigili che gli avevano appioppato la multa. Ed ora arrivano i guai veri.

reagisce alla multa a Palermo
reagisce alla multa a Palermo Foto dal web

La multa per avere parcheggiato la propria auto in doppia fila proprio non gli è andata giù. Per questo motivo un uomo di 49 anni si è preso una vendetta che sicuramente gli causerà dei guai più grossi rispetto ad una semplice contravvenzione.

Leggi anche –> Paolo Conticini, il dolore svelato: “Non è più con me”

Ma sulle prime la cosa gli deve avere certamente causato un perfido senso di soddisfazione. Quel che è successo è ascrivibile nel novero del tragicomico, con un uomo che ha compiuto qualcosa di insolito.

Questi, dopo avere ricevuto la multa comminatagli da parte degli agenti della polizia municipale di Palermo, ha sottratto alle forze dell’ordine le chiavi della loro auto d’ordinanza. E le ha scagliate in mare.

Come se non bastasse, l’autore di questo controverso gesto è anche incappato in un malore tale da dovere richiedere l’intervento del personale medico del 118, che lo ha condotto in ospedale.

Leggi anche –> Temptation Island, accuse ad una coppia: “Ci hanno preso in giro”

Multa, proteste e diversi reati: un uomo ora è nei pasticci

La contravvenzione del codice della strada si era verificata nel corso dei festeggiamenti per Santa Rosalia, che di Palermo è la patrona. Nella zona del piccolo porto di Sant’Erasmo, i vigili hanno fatto il proprio dovere nel sanzionare il 49enne autore della manovra vietata.

Leggi anche –> Libero De Rienzo, morto a 44 anni l’attore: come è successo

Il quale alla fine si è beccato una denuncia per ben tre reati. Si tratta di danneggiamento di beni del Comune, resistenza e minacce a pubblico ufficiale. Senza contare che dovrà anche rimborsare dei danni arrecati la stessa municipalità di Palermo, visto che c’è stato bisogno di un carro attrezzi per portare via la vettura delle forze dell’ordine.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Inutile dire come il comportamento di questo individuo sia in tutto e per tutto deprecabile e da condannare. Se ci sono delle regole che vengono infrante, chi si macchia di tale condotta non è per niente giustificabile. E non capire di avere commesso un errore e mancare di rispetto a chi ha fatto solamente il proprio lavoro rende il tutto anche più grave.

Foto dal web