Pegasus, lo spyware inarrestabile che infetta miliardi di dispositivi

0
227

Utilizzato in origine per motivi di sicurezza, questo software chiamato Pegasus è responsabile di un vasto spionaggio agli utenti nel mondo.

Scoperto il pericoloso spyware Pegasus
Scoperto il pericoloso spyware Pegasus Foto dal web

C’è una pericolosa minaccia chiamata “Pegasus” e che potrebbe colpire i nostri dispositivi personali, con conseguenze potenzialmente disastrose. A lanciare l’allarme è il tabloid del Regno Unito “The Guardian”, che descrive questa grossa insidia.

Leggi anche –> Temptation Island, tre coppie prossime ad un duro falò

“Pegasus” è uno spyware che, qualora riuscisse ad infettare i telefoni cellulari ed altri devices, costituirebbe un sicuro pericolo per quella che è la privacy degli utenti. Questa creazione di abilissimi hacker è in grado di impossessarsi di tutto ciò che avviene nei nostri telefoni.

In particolare riesce a registrare le telefonate e ad effettuare delle riprese video a nostra insaputa. Inoltre può anche copiare i messaggi in nostro possesso. Si tratta di un ritrovato della società informatica NSO Group con sede in Israele.

Nel corso delle ultime ore è emersa una notizia per la quale questo famigerato “Pegasus” sarebbe stato utilizzato da alcuni enti governativi definiti “autoritari” per mettere sotto controllo e spiare di nascosto diversi giornalisti non graditi ai rispettivi regimi.

Leggi anche –> Gemma Galgani, il suo ex operato tre volte al cuore: chi è | FOTO

Pegasus, l’insidia informatica più pericolosa che esista

Anche lo statunitense “Washington Post” ha parlato della cosa, specificando come non ci fossero soltanto dei giornalisti ad essere tracciati. Le vittime sarebbero infatti tante, tra manager, attivisti ed altre figure ritenute avverse da questi enti ufficiali.

Leggi anche –> Lazio, casi triplicati in una settimana: “Vaccino prima delle vacanze”

Lo scopo di questo software, in origine, era quello di monitorare sotto mentite spoglie le attività di terroristi e criminali. Ma da qui ad un impiego meno limpido di tale programma il passo evidentemente è stato breve.

Il funzionamento sarebbe decisamente subdolo, con anche una elevatissima capacità di infettare potenzialmente tutti i telefoni e simili presenti sul pianeta, a prescindere dal sistema operativo di base.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

L’anno in cui questo programma dannoso è stato creato è il 2016 e nel frattempo lo stesso ha ricevuto degli aggiornamenti a diverse versioni. Ognuna di loro ha reso lo spyware sempre più difficile da arginare, soprattutto perché lo stesso agisce in totale segretezza.

Foto dal web