Z come zeppe, ritornano di tendenza dopo molti anni: scopriamo la loro storia!

0
89

Conosci le zeppe? E come non potresti. Quest’anno non si fa che parlare d’altro. A rilanciare la moda come un tormentone è stato Versace che ha deciso di rimetterle ai piedi delle star e farle finire nei negozi.

Torna con fragore dal passato la moda delle zeppe. Saranno contente le donne non molto alte di questo grande ritorno che ci porta un po’ più in alto senza tanta fatica. Vediamo come questo modello di scarpe si è imposto nel tempo.

Z come zeppe
Foto da Canva

Le zeppe, che ricordano molto gli anni ’70, sono senza ombra di dubbio le calzature che più vedremo per strada nelle prossime stagioni.

Anti convenzionali per eccellenza, sono le scarpe che provengono dai tempi dei Flower Power e che gettano un occhio agli anno’90. Insomma anche il 2021 entrerà nella storia come l’anno delle zeppe.

LEGGI ANCHE: T COME TRONCHETTI SCOPRI COSA SONO E COME SI INDOSSANO

Ritornano le zeppe: scopriamo la loro storia nel mondo della moda

Oggi queste calzature sono state riproposte in colori sgargianti e portate nella moda anche grazie a influencer di fama mondiale come Chiara Ferragni.

z come zeppe
Foto ollage Foto da Instgraam @chiaraferragni e versace.com

La storia delle zeppe è davvero legata al passato remoto. Le utilizzavano già gli antichi egizi per non toccare i pavimenti sporchi e nel tempo anche le culture che si susseguirono non le abbandonarono.

A partire dal ‘900 però le troviamo legate alla moda e non solo alla praticità. Siamo negli anni ’30. Ci troviamo a Firenze, nel laboratorio del già noto stilista Salvatore Ferragamo. In realtà la scarpa nasce da un’esigenza pratica. Nel 1937 Mussolini aveva imposto un embargo rigido per cui iniziarono a scarseggiare materiali per creare scarpe. Ferragamo allora ebbe un’intuizione che si rivelò geniale: usò come sostegno per le scarpe del sughero e lo ricoprì di cuoio.

Questa idea fu davvero vincente e nel 1938 Ferragamo depositò il brevetto per le prime zeppe nella storia della moda riscontrando un enorme successo. La prima ad utilizzare questa calzatura fu l’attrice Judy Garland. Per lei nacquero le Rainbow: zeppe in camoscio multicolore.

LEGGI ANCHE: Sai che cosa indossare per nascondere le gambe a X? Gioca con noi

Z come zeppe
Foto Pinterest

A distanza di anni la moda ha riproposto con costanza le zeppe legandole spesso al concetto di moda eccentrica. Le ritroviamo negli anni ’70 dei Flower Power, negli anni ’90 con le Spine Girls e di nuovo oggi.

Il destino della scarpa con la zeppa pare sia sempre quello di spopolare per qualche anno per poi finire nel dimenticatoio e ritornare più forte che mai. Oggi la moda la richiede a gran voce, in pelle, con borchie, in stile etnico, a sandalo in sughero per l’estate. Insomma è proprio per tutte!

Diciamo la verità, saranno anche esteticamente non bellissime, ma permettono di coniugare due esigenze: la femminilità della scarpa alta e la comodità.

A voi piacciono?