Gipsy, il trend che ha girato il mondo… e le passerelle! Sai di cosa si tratta?

0
55

Lo stile gipsy è adatto agli animi ribelli, che non amano mai stare fermi, ma cosa significa esattamente? Quali sono le sue caratteristiche?

Per il nostro vocabolario della moda di oggi, vogliamo parlarvi di una tendenza dinamica, perfetta per tutte le donne che, anche nella vita di tutti i giorni, amano sfoderare il proprio lato selvaggio: lo stile gipsy.

gipsy copertina
Foto da Canva e Instagram @antikbatik_paris

Questo trend trae le sua identità dalla commistione di diversi stimoli, quali la moda anni 70, lo stile hippie e l’energia gitana: il risultato è una soluzione incredibilmente efficace in diversi contesti, da quelli più informali alle occasioni più chic.

LEGGI ANCHE: Preppy style, vintage ma con un pizzico di modernità: lo conoscete?

Gipsy style, quali sono i must have per ricrearlo al top?

Questo particolarissimo trend è un vero e proprio omaggio a libertà, natura e stile di vita ribelle, dunque non può non avere come prerogative versatilità e comodità, ma senza sacrificare lo stile. Ve ne parliamo un po’.

gipsy influencer
Foto da Instagram @paolaturani

Una grande occasione per poter dare un’occhiata ai look gipsy più in voga e attuali è il rinomatissimo Coachella Festival, un evento musicale che ha luogo ogni anno in California e che, da sempre, rappresenta una vetrina aperta per le tendenze primavera estate.

Personaggi pubblici ed influencer ogni anno si recano al Coachella sfoggiando outfit estremamente originali e liberi da vincoli, riproponendo elementi come stampe floreali, frange, accessori texane e denim in chiave squisitamente attuale.

LEGGI ANCHE: Urban chic, intuibile si, ma davvero conosci il significato del termine?

gipsy passerella
Foto da Instagram @leonardparis e @mimi_liberte_michel_klein

Questo trend ha fatto il giro del mondo anche tra le passerelle più in voga di sempre. Tra una rivisitazione e l’altra, le maggiori griffe hanno proposto questo stile in modo sempre nuovo ed originale, mantenendo fissi però i punti cardine fondamentali di questo stile.

Quali sono? Sicuramente i maxi abiti, dal tessuto leggero e con stampe etniche, ma anche denim jeans e pantaloni a zampa di elefante, come si era soliti fare nei ruggenti anni Settanta.

Molto usate ancora le gonne con frange, anche in questo caso lunghe fino a terra e, perchè no, arricchite con balze e rouches, ma anche crop top (se non ricordi di cosa parliamo, passa a leggere il nostro pezzo dedicato) in maglia lavorata o in sangallo.

Infine, decisamente a tema il gilet, elemento gitano per eccellenza ( se non ricordi cos’è, rinfrescati le idee col nostro pezzo dedicato) e le camicie oversize bianche o panna a cui poi aggiungere accessori più accesi.