Mauro Romano, svolta nel caso: le parole della mamma Bianca

0
478

Svolta nel caso del piccolo Mauro Romano, il bambino scomparso nel Salento: le parole della mamma non lasciano dubbi.

Forse Mauro Romano è davvero lo sceicco Mohammed Al Habtoor. O comunque quel bambino non è mai morto e ora è stato accertato che si sarebbe rifatto una vita. C’è un’incredibile svolta sul caso del bambino che sparì da Racale, in provincia di Lecce, ormai nel 1977 e da allora poco si è saputo del suo destino. La mamma Bianca, intervenendo oggi a ‘Storie Italiane’, in sostanza ha lasciato intendere che ci sono importanti novità, che le danno conforto e sollievo.

Leggi anche -> Mauro Romano, il fratello Antonio: “Lo sceicco mi invitò a Dubai”

Una gioia per questa famiglia, anche se le frasi rilasciate oggi poche certezze danno. Una delle ipotesi è che la famiglia ora voglia garantire la privacy intorno alla vicenda, una volta accertato appunto che Mauro Romano sarebbe in vita. Da anni, i genitori e il fratello del bambino scomparso sono convinti che dietro l’identità dello sceicco si nasconda quella del piccolo sparito 44 anni fa da Racale, nel Sud Salento.

Leggi anche -> Chi è lo sceicco Al Habtoor: le prove della somiglianza con Mauro Romano

Le nuove prove su Mauro Romano, parla la mamma Bianca

Una vicenda che ha riempito le pagine di cronaca nera. Ma adesso, a sentire il legale della famiglia Romano, non è chiaro se davvero Mauro Romano sia l’imprenditore arabo: l’avvocato conferma che la famiglia di Mohammed Al Habtoor ha sempre negato che quell’uomo fosse Mauro Romano, sin dalle prime segnalazioni del 2007. Intanto però, la mamma del piccolo, a ‘Storie Italiane’, ha pubblicamente ringraziato Eleonora Daniele per il ruolo svolto dalla trasmissione e ha lasciato intendere ci sia una svolta positiva.

Bianca Colaianni ha infatti affermato: “Sono felice. Non posso dire di più, Eleonora. Vi sono grata per tutto lo straordinario lavoro che avete fatto, non lo dimenticherò mai fino all’ultimo giorno della mia vita”. E il marito, Natale, ha aggiunto: “Abbiamo ricominciato a vivere, perché dopo anni di profonda sofferenza siamo giunti a un traguardo piuttosto confortevole”. Un lieto fine nella vicenda? Oggi tutti speriamo sia davvero così. Per questi due genitori diventati anziani e che meritano di sapere la verità.