La crisi della pandemia: una nuova grande azienda a rischio insolvenza

0
72

Tirrenia: Compagnia Italiana di Navigazione e il Gruppo Moby esprimono ‘Viva preoccupazione per rischio insolvenza’

Tirrenia

La pandemia rischia di mettere in crisi tante realtà anche più strutturata. Uno dei settori colpiti è senza dubbio anche quello delle navigazioni e dei trasporti in generale, specie di passeggeri. Gli spostamenti e i viaggi sono inevitabilmente crollati da un anno a questa parte. Nelle ultime ore, così, si è aggiunta una nuova grande crisi aziendale, quella della Tirrenia. Compagnia Italiana di Navigazione e il Gruppo Moby, infatti, hanno espresso tutta la loro preoccupazione per lo stato attuale dell’azienda.

Tirrenia a rischio insolvenza, c’è uno spiraglio

Queste le parole diramate dalle aziende del gruppo: Compagnia Italiana di Navigazione e il Gruppo Moby esprimono “la loro viva preoccupazione a fronte del rischio concreto che la posizione assunta dai Commissari Straordinari di Tirrenia di Navigazione S.p.A. in A.S. possa determinare l’insolvenza dell’intero Gruppo imprenditoriale, con conseguente apertura di un’ulteriore procedura di amministrazione straordinaria in capo alla società, da cui potrebbe derivare non solo una diminuzione di valore per gli stessi creditori di Tirrenia di Navigazione Spa in A.S., ma anche la perdita del posto di lavoro per gli oltre 6.000 addetti e l’esborso di centinaia di milioni di euro per i contribuenti, necessari per il mantenimento della continuità aziendale”. 

La crisi pandemica ha bloccato il piano di acquisizione del ramo d’azienda di Tirrenia di Navigazione Spa da parte di Compagnia Italiana di Navigazione. L’ultima quota non è stata versata perchè, riferisce il comunicato della società acquirente, era atteso il parere della Commissione Europea che doveva configurare o meno l’iniziativa quale aiuto di Stato oppure no. Il giudizio è arrivato, però, quando la crisi pandemica era alle porte e le prospettive del mercato improvvisamente compromesse.

Leggi anche > Brumotti pestato dagli spacciatori

Tuttavia, fa sapere l’azienda acquirente, Tirrenia ha conservato posizioni di mercato grazie anche al sostegno dei fornitori che hanno offerto credito commerciale. Esiste, tuttavia, un investitore internazionale individuato per l’acquisizione.

Leggi anche > Superlega flop e le questioni aperte del calcio