Massimo Galli, scontro con Zangrillo: “Altro che pronto soccorso vuoto”

0
1028

È botta e risposta tra Massimo Galli ed Alberto Zangrillo. Quest’ultimo proclama ottimismo ma il primo ricorda la vera, dura realtà.

Massimo Galli
Massimo Galli critica Alberto Zangrillo Foto dal web

Massimo Galli ed Alberto Zangrillo polemizzano sulla situazione attuale legata alla pandemia in Italia. Quest’ultimo, che lavora all’ospedale ‘San Raffaele’ di Milano e che ha curato Silvio Berlusconi nei mesi scorsi, ha affermato a chiare lettere che il pronto soccorso del ‘San Raffaele’ stesso è vuoto.

Leggi anche –> Muore di Covid, 28enne in salute si spegne dopo un mese di ospedale

Gli risponde Galli, che da sempre predica cautela in nome della salute di milioni di persone. Zangrillo aveva scritto per la precisione sul suo profilo Twitter personale: “Cari signori giornalisti, questa mattina il Pronto Soccorso Covid 19 del San Raffaele è vuoto. Vaccini, ricerca e soprattutto cure corrette e tempestive fanno la differenza”.

In una successiva intervista concessa alla agenzia AdnKronos poi Zangrillo si è augurato che maggiore responsabilità possa essere dato ai medici di base. In tante occasioni ci ha pensato infatti il medico curante a dare i consigli giusti a coloro che avevano scoperto di essere infetti.

Ecco però arrivare l’intervento di Massimo Galli del ‘Sacco’, sempre a Milano. L’esperto infettivologo afferma che non gli piace contrapporsi agli altri colleghi, ma non gli sembra neanche troppo il caso di uscire a fare festa.

Leggi anche –> Bollettino 30 aprile: oltre 500mila vaccinati in un giorno

Massimo Galli, critiche a Zangrillo: “Non è un virologo”

Come ribadito a SkyTg24, ricorda come Zangrillo sia più un rianimatore che un infettivologo o virologo, “e ha un approccio diverso. Le sue parole non tengono conto evidentemente di quale sia la realtà attuale non solo in Italia ma nel mondo intero”.

Leggi anche –> Vaccino Covid, svolta BioNTech: ecco quando arriva per gli adolescenti

Difatti il dottor Massimo Galli ricorda come i casi stiano aumentando in Germania e rimangano estremamente allarmanti in Brasile e soprattutto in India, dove è stata oltrepassata la soglia dei 400mila nuovi casi in un giorno. Senza fare la giusta attenzione anche da noi la situazione può di nuovo precipitare.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Inoltre ricorda come l’arrivo dell’estate possa creare una sorta di illusione sulla pandemia sparita. Invece non è così. Il virus continua a circolare sin dall’inverno del 2020. “E tanti non vaccinati si trovano in una fascia critica”.

Foto dal web