Smoking, lo conosci nella sua veste femminile? Ve lo presentiamo noi

0
191

Lo smoking è il tipico abito da sera maschile ma noi oggi vogliamo svelarvi un suo secondo volto, quello femminile e sensuale che saprà sicuramente stupirvi.

Lo smoking è sinonimo di eleganza quando si parla di moda maschile ma se invece parlassimo di moda femminile? Ecco che lo smoking diventa molto di più.

smoking da donna
Foto da Canva

Se sai che cosa è lo smoking probabilmente lo leghi al guardaroba maschile, a occasioni formali e a un’eleganza senza tempo.

Lo smoking però è anche un completo per lei e assume in questa veste un fascino tutto nuovo. Oggi proviamo a scoprirlo insieme.

LEGGI ANCHE: ALBERT T-BAR, NON È UN NOME DI PERSONA: IN MODA COSA SIGNIFICA? SCOPRIAMOLO INSIEME

Lo smoking anche per lei: scopriamolo insieme

Lo smoking nasce come abito da sera maschile, capo elegante per eccellenza che però poi, come molti altri elementi del guardaroba di lui, passando nell’armadio di lei acquisisce un margine di sensualità tempo fa inimmaginabile.

smoking per lei
Foto da Canva

La versione classica per lui è solitamente confezionato in panno o seta e lana.

Si tratta essenzialmente di un completo costituito da una giacca mono o doppio petto e da pantaloni con un gallone in seta sulla cucitura esterna. Completa il tutto una sorta di alta cintura in seta pieghettata che copre il punto vita.

La tradizione vuole che lo smoking sia un completo nero ma negli anni abbiamo visto anche proposte interessanti ed estrose che giocano su diverse nuance.

Ma sapete perché si chiama smoking? Il nome deriva dal fatto che il completo nacque in Inghilterra come veste da camere per gli uomini che passavano il loro tempo libero nelle stanze per fumatori (smoking room per l’appunto).

LEGGI ANCHE: FEDORA, CON L’ARRIVO DELL’INVERNO NON PUOI NON AVERLO: MAI SAI DI CHE COSA SI TRATTA?

smoking femminile
Foto da Canva

Negli anni però lo smoking diventa una possibilità anche per lei, l’opportunità di creare un look elegante, sorprendente, androgino e al tempo stesso iper femminile.

Per l’opportunità di indossare uno smoking le donne devono ringraziare Marlene Dietrich, l’attrice che nel film Marocco del 1930 interpretava la cantante di cabaret mademoiselle Amy Jolly, e compariva in smoking, con tanto di tuba, baciando anche una donna.

Fu però poi Yves Saint Laurent che nel 1966 sdoganò lo smoking per lei, portandolo in passerella come proposta per una donna potente, che sa quello che vuole e non chiede il permesso per prenderlo.

Diverse donne si fecero conquistare da questa opportunità e oggi annoveriamo tra le fan dello smoking Cara Delevingne, Jessica Alba, Angelina Jolie, Miley CyrusDiane Keaton.

C’è chi oramai lo porta addirittura senza la camicia sotto, con un tocco seducente extra, e chi lo sfoggia anche in fascia diurna, indossando giacca o pantaloni separatamente e in abbinamento a capi decisamente meno informai. Oramai lo smoking non conosce più frontiere e questo grazie alle donne.