sabato, Dicembre 10, 2022

Sarah Jessica Parker, alias Carrie Bradshaw, ricordate com’era? Cambiamento incredibile

Sarah Jessica Parker, presta volto dell’amatissima Carrie Bradshaw, è un’icona ad Hollywood, ma ricordate com’era? Il cambiamento è incredibile

Difficile a volte dividere Sarah Jessica Parker da Carrie Bradshaw, entrambe molto simili per carattere, stile e portamento. La prima è il presta volto di una leggenda cinematografica, un’attrice completa, affascinante, seducente e ricca di personalità, la seconda è l’inguaribile romantica innamorata di New York e dell’amore vero.

sarah jessica parker
Foto da Canva

Entrambe decise, sfiziose, mai fuori moda, ma oggi non parliamo di Carrie, bensì di Sarah Jessica che oltre a Sex and the City ha rubato il cuore di tantissimi fan per molti altri film come ad esempio Ma come fa a far tutto, Hocus Pocus, A casa con i suoi e All road leave to Rome, al fianco del nostro Raoul Bova.

Negli anni il suo stile si è evoluto come la sua carriera e il suo talento, ma vi ricordate com’era e com’è oggi la nostra Sarah? Scopriamolo insieme

LEGGI ANCHE: Auguri Sophie Codegoni! 5 pillole fashion della gieffina più stilosa che ci sia

Ricordate com’era Sarah Jessica Parker? Ad oggi è una donna, ma all’epoca era una vera fashionista

Chic, sempre elegante, pur osando non sconfina mai nel kitsch e bellissima: Sarah Jessica Parker è un volto iconico di Hollywood, sicuramente per aver prestato il volto a Carrie Bradshaw, tra le donne più amate di Sex and the City. Forse malinconica del suo grande personaggio, è tornata a vestire i suoi panni nel sequel And Just Like That, ma come ben sappiamo Sarah è molto altro. Vi ricordate com’era ai suoi esordi?

LEGGI ANCHE: Elisa compie 44 anni: una vita all’insegna di uno stile al servizio del talento

Lo stile di Sarah Jessica Parker bisogna dirlo, è stato costante e soprattutto coerente negli anni, a conferma del fatto che la moda ha sempre fatto parte di lei e del suo personaggio. Seppur ad oggi ovviamente alcune scelte di stile sono cambiate è e rimane la ragazza di New York con gonna di tulle e top smanicato rosa della famosa sigla di Sex and the City.

Gli anni 90 sono stati per lei gli esordi di una carriera entusiasmante e ha indossato di tutto: da Armani a Versace, da Gucci a Oscar de la Renta. Dal corpo esile, minuto e non eccessivamente formoso, adorava indossare molto spesso long e short dress, a tinta unita, con nuance pastello e sfumature profonde.

Tuttavia la nostra Sarah non era una tipetta facile nel vestiario e prediligeva un look trasformista, ecco perché potevamo incontrarla fare shopping con un elegantissimo tubino, mentre alle premiere si presentava in bralette gessate o laminate, con pantaloni a vita alta oversize, jacket in pelle, in stile bomber o semplicemente con il suo immancabile blazer.

Crescendo e maturando, la Parker ha iniziato a coprire un po’ di più il suo corpo, adottando uno stile un po’ più sofisticato seppur in linea con la stessa Sarah giovane di un tempo. Bellissima con i suoi classici short dress di seta, stavolta più morbidi sulla vita, con tagli un po’ più impero e sostenuti, morbidezze ricercate e affascinanti.

Le camicie iniziano a prendere il sopravvento, i pantaloni vengono abbandonati quasi del tutto se non per le passeggiate a Manhattan, meravigliosa e stilosa persino con una t-shirt a 3/4 e un jeans skinny.  I tacchi poi rappresentano in pieno la nostra Sarah, prediligendo decolleté tenere nelle forme e nella curve, indossando rigorosamente almeno un 10 centimetri senza perdere quella femminilità pazzesca che l’ha sempre contraddistinta.

Che dire, un’icona che ci ha insegnato negli anni a vestirci, a muoverci all’interno delle relazioni, ma soprattutto che ancora ad oggi non smettere di insegnare a credere nei propri sogni e ad aspettare un Mr. Big, che prima o poi arriverà per tutti noi!

Può interessarti anche