mercoledì, Novembre 30, 2022

Adidas Gazelle, dopo il ritorno in passerelle tutte le vogliono ma sai quanto costano?

A trent’anni dal loro lancio sul mercato, le Adidas Gazelle continuano ad appassionare fashion victim, appassionati di moda, comuni mortali ma anche le migliori passerelle d’Europa, sulle quali sono state reinventante sapientemente. Ma quanto costano, oggi?

Hanno una storia lunga trent’anni le Adidas Gazelle, un modello di sneakers nate nella linea sportiva e da passeggio e che, oggi, tornano a fare capolino sulle passerelle di mezza Europa.

gazelle-adidas-gucci
(Canva)

Era il 1991 quando uscirono per la prima volta sul mercato e, a distanza di tutti questi anni, vengono riproposte in una linea da un lato estremamente minimal, dall’altro eccentrica, fantasiosa e iper contemporanea.

Ma non solo. Sono infatti finite persino nell’haute couture, accompagnando abiti di brand non solo della portata di Gucci, ma anche quelli di Coperni e Wales Bonner, brand d’alta moda emergenti e amatissimi in Francia. Scopriamo oggi quanto costano e come sono state portate in passerella.

Tornando le Adidas Gazelle, dallo street style negli anni ’90 all’haute couture: ma quanto costano?

Un tempo scarpa da passeggio, prevalentemente vista nello street style quotidiano, oggi sulle passerelle della Parigi Fashion Week, le gazelle dell’Adidas di strada ne hanno fatta e anche tanta.

A portarle nel luxury fashion è stata la Parigi Fashion Week, dove un connubio perfetto fra street style e haute couture ha dato vita a trend tanto inaspettati quanto meravigliosi, complice l’onda di influenza di Virgil Abloh, che nella sfilata postuma di Louis Vuitton ci ha insegnato che sportivo non vuol dire casual, cheap e di poca classe.

Nonostante ci fossimo dunque abituati, ormai, a vedere questo fashion mix unico ma oggi oramai sdoganato, vedere la gazelle dell’Adidas in passerella ha sorpreso, e non poco.

A lanciare questa proposta tanto vintage quanto avanguardista sono stati due brand emergenti, ma non solo.

E’ stato persino Gucci a tentare questo azzardo riuscitissimo, firmando le Gazelle in un mix brand a dir poco favoloso.

La maison d’alta moda italiana ha infatti sperimentato una collaborazione con Adidas, facendoci innamorare perdutamente della collezione, e il lavoro dei due brand ha dato vita a delle gazelle uniche e che ti faranno venire la voglia di correre online a comprarle.

gazelle-adidas-gucci
(Instagram @nssmagazine)

In questa prima versione l’iconica scarpa dell’Adidas viene riproposta in vera pelle con i colori della maison italiana, mentre in questa successiva con pelle di coccodrillo:

gazelle-adidas-gucci
(Instagram @nssmagazine)

Qui, invece, l’opzione con pelle e camoscio:

gazelle-adidas-gucci
(Instagram @nssmagazine)

Coperni, invece, le ripropone in un’ottica più glamour, con un mini dress crop di colore turchese e gazelle glitter argentante:

gazelle-adidas-coperni
(Instagram @nssmagazine)

Effetto scolaresco quanto avanguardista il mix proposto da Wales Bonner, che abbina un paio di gazelle a una gonna a trapezio con applicazioni sui bordi e spacco frontale e una maglia a righe che sembra quasi dare l’effetto low cost, sebbene il prezzo non lo sia per niente.

Wales Bonner-gazelle-adidas
(Instagram @nssmagazine)

E, a proposito di prezzi, quanto costano le gazelle? Bisogna, ovviamente, distinguere fra le due linee: quella firmata in collaborazione con Gucci e le semplici Adidas classiche.

Attualmente le gazelle Adidas non sono disponibili per essere acquistate online, a differenza di quelle “classiche” anni ’90 di cui si possono trovare tantissimi modelli sul mercato.

gazelle-adidas-rosa
(Adidas.com)

Il prezzo è decisamente più contenuto delle sneakers Gucci. Se vi piace questo modello di sneakers, può essere vostro dalle 70 alle 100 euro, in base alle offerte disponibili ai colori.

Quelle rosa, ad esempio, si possono trovare sul sito dell’Adidas a 70 euro, a prezzo pieno 100. Un costo decisamente sostenibile, sebbene non siano quelle Gucci. Ma sono ugualmente bellissime, a nostro avviso.

Può interessarti anche