Donna morta, Marzia lascia moglie e figlioletto per un tremendo male

0
549

A causa di una tremenda malattia una sfortunata donna morta dopo avere lottato ha gettato tutti i suoi cari con questa tragica dipartita.

Donna morta per un malore
Donna morta per un malore Foto dal web

La triste vicenda di una donna morta assai prematuramente ha gettato nello sconforto una intera comunità. Si tratta della località veneta di Santa Lucia a Vascon di Carbonera, piccolo centro abitato situato in provincia di Treviso.

Leggi anche –> Serena Mollicone, cosa avvenne il 1° giugno 2001: 20 anni di mistero

L’intero paese piange la drammatica dipartita della signora Marzia De Zotti, che aveva soltanto 45 anni. La donna ha dovuto fare i conti con il sorgere di una malattia che non le ha lasciato scampo.

Questa lotta da parte di Marzia con il male è durata per pochi mesi, fino a quando nelle scorse ore si è giunti al tragico ed ineluttabile epilogo. A piangerla sono il marito Matteo Rubeti, un avvocato molto noto del posto, ed il loro figlio Francesco, ancora in tenera età.

Leggi anche–> Malore colpisce giovane maestra a scuola: “Stava benissimo”

Donna morta, sono in tanti a piangerla oltre a marito e figlio

La malattia che aveva colpito Marzia De Zotti viene descritta da “Il Gazzettino” come estremamente aggressiva. Il decesso è giunto a seguito di un intervento chirurgico necessario, con la donna morta subito dopo, in base a quanto si apprende.

Leggi anche –> Vidal positivo al Covid: il centrocampista dell’Inter ricoverato in Cile

La sfortunata Marzia De Zotti era nata a Conegliano, sempre in provincia di Treviso, e lì viveva con marito e figlio. Santa Lucia a Vascon di Carbonera è invece il luogo di origine dell’uomo.

Leggi anche –> Bonus 2400 euro, arriva il taglio ma senza Isee: ecco il nuovo importo

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Proprio come il suo compagno di vita, si era data alla carriera nella avvocatura, dopo avere conseguito la laurea in Giurisprudenza all’Università di Trieste. A dire addio alla 45enne sono anche la madre ed il padre.