Mascherine, tutta Italia è in zona bianca: le nuove regole

0
337

Anche la Valle d’Aosta lascia lo status di giallo e completa la mappa nazionale al 100% in bianco: cosa cambia per l’uso delle mascherine.

Mascherine nuove regole
Mascherine nuove regole FOTO Getty Images

Mascherine, cade l’obbligo di indossarle all’aperto, a meno che non ci siano situazioni di assembramenti e di presenza di folla. Anche la Valle d’Aosta è diventata bianca, allo scoccare della mezzanotte che da domenica 27 ha portato a lunedì 28 giugno 2021.

Leggi anche –> Mascherine all’aperto, Brusaferro: “Torneranno se i contagi aumentano”

La pandemia cala di intensità a grazie della campagna vaccinale che ha conosciuto un forte incremento in particolar modo da giugno in poi, con l’istituzione degli open day. Nonostante le problematiche legate ad alcuni vaccini, come AstraZeneca da somministrare soltanto agli over 60, il numero dei vaccinati in Italia è aumentato.

Le mascherine vanno comunque portate con sé ogni volta che si esce di casa. Infatti resta il loro utilizzo obbligatorio anche al chiuso, oltre che in parti affollate all’aperto. Nel frattempo si prevede la riapertura, per i soli vaccinati e per chi è dotato di Green Pass, delle discoteche.

Leggi anche –> Kokorin, altro grosso guaio per la punta della Fiorentina: che ha combinato

Mascherine, dobbiamo sempre portarle con noi

Ad oggi tali locali sono aperti solo per i loro servizi al bar, ma le piste da ballo dal prossimo 10 luglio torneranno alla normalità. Con l’augurio che comunque la gente che ci andrà rispetterà il più possibile le norme di sicurezza ormai ben note.

Infatti resta sullo sfondo la minaccia rappresentata dalla variante Delta. Che in Gran Bretagna ed in altri Paesi sta portando ad un aumento dei contagi. Ma anche in Spagna, a Maiorca, si riscontra un recente focolaio con 700 persone positive ed altre 2mila in quarantena.

Protagonisti sono soprattutto studenti in vacanza. La variante Delta è presente anche in Italia con per ora poco meno di dieci focolai individuati tra Lombardia, Sardegna e Puglia. E proprio in Lombardia, non lontano da Codogno, è avvenuto un rave party illegale.

Leggi anche –> Incidente stradale nella notte, l’impatto è terribile: muore 43enne

Bisogna comportarsi ancora con responsabilità

I protagonisti, tutti giovani, hanno mostrato disprezzo per le norme di sicurezza. Con il risultato che ora si contano 3 infetti, che sicuramente saranno molto di più visto che vi hanno preso parte centinaia e centinaia di ragazzi.

Se vuoi seguire tutte le notizie scelte dalla nostra redazione in tempo reale CLICCA QUI

Il generale Figliuolo, commissario straordinario per la gestione della emergenza pandemia, a “Domenica In” ha ribadito che a settembre l’80% degli italiani risulterà vaccinato. Situazione che potrebbe creare la tanto desiderata immunità di gregge.

Leggi anche –> Bambina incinta, partorisce a 11 anni: la famiglia non sapeva niente

Ad oggi più di 33 milioni di italiani risultano avere avuto anche la prima dose. Ma la variante Delta colpisce anche in questo caso, ed è indispensabile ricevere anche la seconda vaccinazione, dove previsto. Ai giovani Figliuolo dice che, per tornare alle loro felici dinamiche sociali, il vaccino – ed anche le mascherine – sono vitali.

FOTO Getty Images